Gattò di patate al ragù

Il gattò di patate al ragù è un gustosissimo sformato a base di patate che nella sua versione di base viene preparato in molte regioni del sud Italia, mentre questa variante con il ragù è tipica del palermitano. In effetti, restando uguale il guscio di patate il gattò lo possiamo trovare condito con salumi, prosciutto, salame, mozzarella, oppure con melanzane o altre verdure.

Il termine gattò naturalmente è la versione siciliana della parola francese gateau che vuol dire torta, introdotta, assieme ad altre come crocchè e ragù, durante il regno della regina Maria Carolina, moglie di Ferdinando I Borbone, dai  “monzu” (monsieur) i cuochi francesi al suo seguito.

 

Gattò di patate al ragù
Gattò di patate al ragù

 

Gattò di patate al ragù

Ingredienti:

1 Kg di patate
2 uova
50 g di caciocavallo grattugiato
pangrattato
olio extravergine d’oliva

Per il ripieno:
500 g di tritato di manzo
400 g di pomodori pelati
200 g di piselli fini surgelati
1/2 cipolla
mezzo bicchiere di vino bianco
qualche foglia di basilico

Preparazione:

Lessare le patate con la buccia in abbondante acqua salata . Come detto altre volte, io le preparo in pentola a pressione facendo cuocere per 10 minuti dal fischio. Quando sono cotte e ancora tiepide, pelarle e schiacciarle. Conosco anche un trucchetto per fare più in fretta: basta tagliare le patate a metà e metterle nello schiacciapatate con la parte aperta in basso quando si schiaccerà passerà solo la polpa e la buccia rimarrà all’interno. Far raffreddare, poi unire le uova e il formaggio. Amalgamare per bene.  Tritare finemente la cipolla e farla dorare nell’olio d’oliva, unire la carne trita e far rosolare per bene. Sfumare col vino e far evaporare, aggiungere i pelati spezzettati, il basilico, salare e pepare a piacere. Far cuocere per circa mezz’ora. Lessare i piselli in acqua salata, scolarli e aggiungerli alla salsa, continuare la cottura per altri 10 minuti, a fiamma vivace, il ragù dovrà essere abbastanza ristretto.
A questo punto, oliare una teglia e spolverarla con il pangrattato. Versare una metà dell’impasto di patate, coprire con il ragù e coprire con il restante composto di patate. Spolverare infine con pangrattato e versare poco olio d’oliva per insaporire la superficie. Infornare a 180° per circa 35 minuti.

Precedente Gnocchi all'orata Successivo Fettuccine ai carciofi e prosciutto