Dado vegetale fatto in casa

Inizia il tempo delle verdure da brodo, sedano, carota e cipolla si trovano a buon prezzo, allora perché non farci una bella scorta di dado vegetale fatto in casa?

Si conserva tantissimo tempo in frigo, grazie alla presenza di sale, non contiene conservanti, né glutammato, ma solo le verdure che ci mettete voi! Il mio dado ha una consistenza cremosa, tanto che ne posso prendere la quantità che mi serve con il cucchiaio, naturalmente bisognerà far attenzione a non aggiungere molto altro sale alla pietanza. Se invece qualcuno preferisce congelarlo è possibile metterlo nelle vaschette del ghiaccio, risultando così più facile prelevarne il dado da scongelare direttamente sul fuoco. E’ molto semplice da preparare, sarà necessario avere un tritatutto, per le quantità decidete voi: è tutto facilmente divisibile e moltiplicabile….

Dado vegetale fatto in casa
Dado vegetale fatto in casa

Dado vegetale fatto in casa

Ingredienti:

500 g di carote
500 g di sedano
500 g di cipolle
500 g di sale fino
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo e basilico

Preparazione:

Lavare con attenzione il sedano, aprendo tutte le coste, sbucciare le cipolle, pelare le carote.  Lavare anche il prezzemolo e il basilico. Tagliare le verdure grossolanamente e metterle in un tritatutto, unire lo spicchio d’aglio sbucciato, il prezzemolo e il basilico. Frullare per alcuni minuti. Si può scegliere il tipo di granulosità da ottenere, con pezzettini più o meno piccoli, il mio ha come delle briciole in cui ancora riesco a vedere le singole verdure, io lo preferisco così.
Versare le verdure in una pentola, coprirle con il sale e metterle a cuocere a fuoco leggero senza aggiungere niente, nemmeno l’acqua. Il sale estrarrà l’acqua di vegetazione delle verdure, lasciar cuocere a fuoco basso per un paio d’ore, comunque  fino a quando quest’acqua non si sarà completamente asciugata. Mescolare ogni tanto. Mettere nei barattoli quando è ancora caldo, chiudere e capovolgere. Far raffreddare, poi conservare in frigo.

Precedente Linguine ricche con fave e carciofi Successivo Broccoli e patate gratinati al forno

Lascia un commento

*