Carciofi in pastella

I carciofi in pastella sono una ricetta sfiziosa e semplicissima, un contorno fritto, ma asciutto che può accompagnare piatti di carne o anche di pesce.
La ricetta naturalmente prevede la birra, ma mi è capitato di volerli preparare e aver dimenticato che la birra ce l’eravamo finita….. così l’ho sostituita con uguale quantità di acqua: il risultato? ugualmente perfetti.

Carciofi in pastella
Carciofi in pastella

Carciofi in pastella

Ingredienti:

6-8 carciofi
6 cucchiai di farina di semola o anche farina 00

3 uova
3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
1 bicchiere circa di birra
Olio di semi di girasole
sale

Preparazione:

Pulire con cura i carciofi, togliere tutte le foglie esterne e dure, tagliare le spine e ricavare 6 o 8 spicchi a seconda della grossezza.  Metterli in acqua acidulata, ottenuta spremendo mezzo limone in una ciotola riempita d’acqua. In una ciotola capiente sbattere le uova con un pizzico di sale, unire la farina,  il formaggio grattugiato e a questo punto aggiungere la birra; la pastella deve essere piuttosto compatta in modo da avvolgere bene il carciofo e non staccarsi durante la cottura. Mettere a riscaldare abbondante olio di semi, circa mezzo litro. Scolare gli spicchi di carciofo, asciugarli con uno strofinaccio o della carta assorbente e immergerli nella pastella, pochi alla volta o tutti insieme, mescolarli per farli bene avvolgere dalla pastella e incominciare a friggere a fiamma medio-bassa, occorreranno alcuni minuti, se sono fritti in olio profondo toglierli appena saranno dorati, ma verificarne la cottura, oppure girarli se l’olio non li copre. Scolarli su carta assorbente e salarli a piacere.

 

Precedente Involtini di petto di pollo con mortadella Successivo Pasta cremosa con patate e provola