Baccalà al forno

Il Baccalà al forno è una ricetta semplice, molto veloce e molto leggera, non prevede la frittura e risulta perciò molto digeribile.

Il baccalà non è altro che merluzzo salato ed essiccato, povero di grassi, ma ricco di proteine, vitamine e sali minerali. Quindi è un alimento non solo buono, ma anche utile al nostro organismo e quindi alla nostra tavola.

Il baccalà che acquistiamo dal pescivendolo può essere asciutto e cioè ancora col sale o bagnato, quindi già dissalato, se usiamo quest’ultimo la ricetta possiamo farla anche la sera stessa, ma se acquistiamo quello secco dobbiamo sottoporlo alla dissalatura. Normalmente sono necessari almeno tre giorni, bisogna affettarlo in porzioni e immergerlo in abbondante acqua fredda da cambiare due/tre volte al giorno.

Disponibile tutto l’anno, è un pesce che non ha quasi spine e quindi lo possono mangiare facilmente anche i bambini.

Baccalà al forno
Baccalà al forno

Baccalà al forno

Ingredienti:

1 kg di baccalà
4 pomodori
3 cucchiai di pangrattato
origano
prezzemolo
olio d’oliva
sale e  pepe.

Preparazione:

Lasciare il baccalà a bagno, cambiando spesso l’acqua, come ho spiegato sopra. Sbucciare i pomodori, eliminare i semi e tagliarli a pezzetti, salare leggermente. Tritare il prezzemolo. Se non lo avete tagliato prima, porzionate il baccalà adesso. Togliere la pelle. In una teglia da forno oleata sistemare i pezzi di pesce, cospargerli di pangrattato, un po’ di pepe, coprirli con i pomodori e spolverizzare con abbondante prezzemolo e origano, irrorare ancora con l’olio. Cuocere in forno a 200° per circa mezz’ora.

Precedente Caponata siciliana Successivo Cheesecake alla nutella