Focaccia in padella

L’ho trovata da poco su internet, ma la focaccia in padella gira già da qualche tempo, solo che io mi fido poco, dico la faccio poi non ho il coraggio, finché arriva il giorno, la faccio e poi dico: “ma perché non l’ho fatta prima????”

Una focaccia che si prepara in pochissimo tempo, che non ha bisogno di lievitazione, si impasta con le mani in cinque minuti e cuoce in 10, non si deve accendere il forno, basta una padella, si farcisce con ciò che si preferisce, cosa volete di più per decidervi a provarla?

Semplice, è semplice, seguendo le istruzioni non si può sbagliare, buona e tenera non ve lo posso dire quanto in più velocissima e allora se non l’avete provata, andate subito a impastare.

 

Focaccia in padella

Ingredienti:

250 g di farina 00
80 ml di latte
80 ml di acqua
un pizzico di sale
2 cucchiai di olio d’oliva
1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate
 
Ripieno:
salumi a piacere
formaggio tipo fontina
olio d’oliva per spennellare
 
Preparazione:
 
In una ciotola mettere la farina, in un angolo il sale. Formare la fontana e mettere tutti gli ingredienti liquidi appena tiepidi e il lievito. Cominciare a impastare sino ad ottenere un impasto ben compatto e liscio. Occorreranno davvero pochi minuti.
Dividere l’impasto in due parti di cui una leggermente più grande che useremo per il fondo.
Stendere i panetti cercando di dare una forma tonda e uno spessore uniforme.
Preparare gli ingredienti del ripieno. Prendere una padella col fondo antiaderente, olearla appena. Adagiarvi la sfoglia più grande cercando di avere un po’ di bordo e farcire a piacere col salume e il formaggio scelto. Ricoprire con l’altra sfoglia più piccola, chiudere per bene i bordi. Spennellare leggermente con olio d’oliva la superficie della focaccia.
Chiudere col coperchio e mettere su fuoco basso sul fornello medio della vostra cucina.
Dopo circa 10 minuti girare con attenzione la focaccia con l’aiuto del coperchio e continuare la cottura dall’altro lato. Deve risultare ben dorata anche dall’altro lato, conviene girare un altro paio di volte per evitare che bruci. Lasciare raffreddare qualche minuto, affettare e divorare.

 

Precedente Gnocchi di patate all'amatriciana Successivo Fusilli con salsiccia profumati alla menta e origano