Risotto allo sgombro

Il risotto allo sgombro è un primo di pesce salutare ed economico, con il profumo intenso dello sgombro e il colore degli ultimi pomodorini e del prezzemolo fresco.

Lo sgombro come tutto il pesce azzurro è ricco di  grassi omega 3 e proteine facilmente digeribili. Gli omega 3, per chi non lo sapesse sono grassi polinsaturi capaci di ripulire le arterie e tenere sotto controllo il colesterolo nel sangue. Ne deriva che consumare lo sgombro fa bene al corpo e anche alla tasca. Inoltre ha un apporto calorico contenuto ed è pure buono.


Risotto allo sgombro

Ingredienti:

300 g. di riso
2 sgombri freschi
1/2 cipolla
olio d’oliva
1/2 bicchiere di brandy o di vino bianco
brodo di pesce
alcuni pomodorini Ciliegino
prezzemolo tritato
sale e pepe.

Preparazione:

Pulire gli sgombri o meglio farseli sfilettare dal pescivendolo. Togliere tutte le spine e tagliarlo a pezzi non troppo piccoli.
In una casseruola capiente rosolare la cipolla in poco olio d’oliva e aggiungere il pesce.
Rigirare per qualche minuto poi aggiungere il riso.
Farlo tostare a fiamma alta per un minuto. Sfumare con il brandy o con il vino bianco e farlo evaporare a fiamma vivace. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà o a quartini, a seconda della grandezza, salarli e tenerli da parte. Nel frattempo cuocere il riso aggiungendo man mano il brodo di pesce e continuando a mescolare. Salare e pepare a piacere. Quando il riso è quasi cotto, dopo circa 20 minuti, unire i pomodorini e fare insaporire fino a cottura completa.
Fuori dal fuoco unire il prezzemolo tritato, eventualmente aggiungendone altro sul piatto da portata.

Precedente Torta zebrata Successivo Polpette ricche alla zucca