Pasta alla trapanese

Un classico della cucina siciliana in particolare di questo periodo è la Pasta alla trapanese, in cui il pomodoro fresco si sposa con il tenero e profumato basilico e pochi altri ingredienti solo da assemblare.

Il tocco in più che mi va di consigliarvi è una spolverata di pistacchio se per caso ne avete a casa, inoltre chi preferisce può sostituire il pomodoro con i pomodorini , dolci e teneri.

Diciamo che è un’insalata di pasta di quando ancora non erano così tanto di moda come adesso, un primo piatto dove tutto va a crudo e si cuoce solo la pasta, e adesso lasciate che tutto il profumo dell’estate riempia il vostro piatto.

Pasta alla trapanese

Ingredienti:

350 g di spaghetti
300 g di pomodori ben carnosi
alcune foglioline di basilico
1 spicchio d’aglio, ma se piace anche due
pistacchio (facoltativo)
sale
pepe oppure peperoncino
olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Sbucciare i pomodori, per facilitare l’operazione, passarli per 5 minuti in acqua bollente. Togliere i semi e tagliare i pomodori a dadini, salare. Aggiungere il basilico tritato, l’olio, pepe o peperoncino e amalgamare bene. Unire l’aglio pure tritato, ma se non piace molto tagliatelo in due e toglietelo prima di mescolare alla pasta. Far riposare per un paio di ore o anche tutta la mattina.
Lessare la pasta in acqua bollente salata, scolarla al dente e aggiungere il sugo freddo, mescolare per bene e alla fine spolverizzare con il pistacchio tritato finemente.

 

Precedente Pizza di pancarré Successivo Polpettine alle Melanzane