Archive of ‘I miei dolci’ category

Biscottini speciali per una domenica in attesa di un volo

By ungiroincucina2

Oggi è un giorno particolare, uno di quelli che non dimentichi perchè per la prima volta la mia piccolina parte da sola (con nonna a seguito) con l’aereo, ed io mi sento triste, non sarò accanto a lei al decollo e mi fa sentire terrorizzata. Non sono apprensiva, mi spaventa solo il decollo…quindi sono spaventata! Quindi le ho fatto questi biscottini così li porta con sè e pensa a mamma sua è una ricettina veloce, quindi provatela io ne ho sperimentate parecchie prima di ottenere questa e diciamo che il prodotto finale è proprio come lo desideravo.
Ingredienti:
375gr di Farina 00;
150 gr di zucchero a velo;
250 gr di burro morbidissimo;
1 bustina di vanillina;
2 albumi;
1 pizzico di sale
Usciamo il burro dal frigo almeno mezza giornata prima rispetto a quando intendiamo preparare i biscotti lavoratelo con lo zucchero a velo nella ciotola del mixer con le fruste alla massima velocità finchè diventa denso e spumoso, aggiungiamo gli albumi uno alla volta e la vanillina, per finire poco per volta aggiungiamo la farina ed il pizzico di sale, prepariamo la sac a poche con il beccuccio a stella e riempiamo i pirottini, inforniamo a forno caldo per circa 20 minuti fin quando diventano dorati, usciteli dal forno e aspettate che induriscano fuori. ^_^

Tartine di crema pasticcera e frutti di bosco tutto gluteen free

By ungiroincucina2

Signoriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii siamo alla resa dei conti, abbiamo ottenuto una votazione, un risultato, e adesso?? ah..adesso sono ca.ii nostri!
Per questa volta non aggiungo altro in questo post, non ho nè la voglia, nè l’intenzione di aprire dibattiti, discussioni e arene, ma una parola in più la spendo
Mi piacerebbe conoscere di persona tutte quelle persone che hanno votato a destra, e che nelle loro intenzioni sono convinte che Lui può farcela e che può salvare il paese..da un disastro, dal baratro del debito, già ma ci ha portato lui!
Ingredienti:
PER LA PASTA FROLLA GLUTEEN FREE
Farina di Mais 140 gr;
Burro 150 gr;
Zucchero a velo 150 gr;
Uova 2 tuorli;
Scorza di limoni gratuggiata
Farina di riso 200 gr;
In una spianatoia mettiamo il burro ammorbidito con la farina di mais, la farina di riso e lo zucchero a velo e i tuorli e lavoriamo per bene il tutto impastiamo per bene fino ad ottenere un panetto compatto. A questo punto avvolgiamo nella solita pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigo per almeno 2 ore.
PER LA CREMA PASTICCERA GLUTEEN FREE
Maizena 80 gr;
2 tuorli;
150 gr di Zucchero semolato;
500 ml di latte
PER LA DECORAZIONE
Frutti di bosco 100 gr;
60 gr di Zucchero a velo
Lavoriamo i tuorli con lo zucchero fin quando diventano una crema, appena pronta aggiungiamo la maizena e lavoriamola con le fruste, il composto risulterà molto spumoso, a questo punto mettiamo a riscaldare il latte aggiungiamo il composto di uova e lasciamo addensare e raffreddare.
Nel frattempo prepariamo i dischi di pasta frolla, e poggiamoli sulla placca da forno rivestita di carta forno, accendiamo e riscaldiamo il forno a 180°, cuociamoli per circa 25 minuti, appena pronti tigliamoli dalla placca e prepariamo i nostri dolcetti monoporzioni,
Quindi un disco di pasta frolla, una cucchiata di crema qualche moretta qui e lì, chiudiamo con un altro disco, e sopra adagiamo altri frutti ^_^, e sploverizziamo con lo zucchero a velo .
Un consiglio: non preparateli prima, ma fateli sul momento prima di servirli, in questo modo eviterete che la frolla si inumidisca. Buon divertimento

SAN VALENTINO CON MTC

By ungiroincucina2

E siamo qua! Ma stavolta di diverso c’è che L’MTC mi ha sconvolto, perchè non ho mai (parlo seriamente) immaginato o provato ad immaginare cosa significa prepare una torta o un dolce totalmente gluten free e non oso immaginare cosa possa provare la mia adorata Cardamono ogni volta che deve partecipare alla sfida di MTC, la ricerca degli ingredienti, l’uso di attrezzatura non contaminata, insomma adesso seriamente mi rendo conto di quanto sia difficile, e come ogni volta per lei sia davvero una sfida.
Questo mese è capitato che di mezzo ci fosse San Valentino e allora ho pensato quale migliore occasione se non osare con una red velvet gluten free total Red e quando dico total è total,  per il mio adorato marito che si merita questo ed altro? Sono contenta, estremamente contenta, perchè posso dire con estrema fierezza e certezze che ci sono riuscita, l’impresa mi sembrava assai ardua, ed invece eccomi con un risultato che a me piace, ma poi vediamo che dicono gli MTCINI…^_^ ma sopratutto i giudici ^_^ 
Per intanto vi comunico che non ho cucinato sui tacchi a spilli nonostante l’invito fosse stato rivolto a tutte 
:-p..ma sapete com’è ho difficoltà a restare in equilibrio, pur non di meno, visto che si tratta della mia Cardamona c’ho provato e quindi metto il banner 
Ma ve lo posso giurare è impossibile restare sui tacchi a spillo mentre impasti, inforni, tagli gli strati, nel frattempo a tua figlia scappa la pipì..insomma..come diceva mio nonno “LASSAMU PEDDIRI”!
Ingredienti: 
160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido  Rebecchi;

60 gr di fecola Auchan;
30 gr di farina di Maizena;
1/2 cucchiaino da tè di sale;
8 gr cacao amaro Venchi;
110 gr burro non salato a temperatura ambiente;
300 gr di zucchero semolato;
3 uova medie
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon ;
240 ml di latticello( ho fatto incadire il latte per circa 30 minuti con due cucchiai di limone);
1 cucchiaio di colorante rosso (io ho usato un cucchiaino di colorante rosso Wilton)
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio
Pre-riscaldate il forno a 175°C.
In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.
Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.
Mescolate il colorante al latticello e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al latticello. Possibilmente iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate.
In una tazzina (capiente) mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell’impasto (altrimenti ve lo troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.
Ho imburrato una sola teglia  da 15 cm di diametro e alta 20 cm spolverizzate con farina di riso. Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto (con il trucchetto dello stuzzicadenti!) ma io ho usato quello da spiedino…
Lasciate raffreddare la torta dentro la teglia (potete usarne anche una in silicone, ma è meglio usare la carta forno per evitare contaminazioni) per 10 minuti. Poi toglietela dalla teglia e lasciatela raffreddare, quindi fasciatela nella pellicola trasparente. Fatela riposare in frigo per diverse ore (io l’ho lasciata tutta la notte). In questa maniera sarà più facile da tagliare senza che si sbricioli e sarà più semplice mettere la farcitura. Non spaventatevi se vi sembra troppo dura, perché a temperatura ambiente tornerà morbidissima.
Questa è la ricetta base, a questa si possono aggiungere infiniti sapori. Si può conservare in frigo in un contenitore ermetico e riutilizzare quando se ne ha bisogno.

P.P.S questa è la ricetta tale e quale a quella di Stefania, perchè se è gluten free così deve essere, non mi sono azzardata neanche un po’ a modificarla, per paura che mi potesse svariare tutto. Quindi se volete eseguitela così, ma vi prego se avete intenzione di invitare un celiaco non allontanatevi neanche un po’ Stefania lo sa quello che dice e su questo vi posso garantire che non sbaglia mai ^_^
Per la crema io ho usato un Curd ai frutti di bosco:
250 gr di frutti di bosco;
1 uovo piccolo
35 gr di burro piccolo;
40 gr di Maizena;
50 gr di Zucchero semolato
Ho frullato tutti gli ingredienti poi li ho fatti rassodare sul fiamma dolce proprio come mi ha insegnato la mia Ginestra, ho versato il tutto in una ciotola e fatta raffreddare completamente coperta da un velo di pellicola. Appena si è raffreddato.montiamo alla massima velocità con le fruste elettriche e la rendiamo in questo modo molto vellutata e la crema è fatta.
Ho uscito dal frigo la red tagliata con un cutter a forma di cuore ed ho preparato gli strati, farcita con il curd di frutti di bosco e fatta riposare in frigo..
Poi ho preparato una gelè :
100 gr di frutti di bosco sopratutto More;
2 cucchiai di zucchero di canna;
2 cucchiai di succo di limone.
In un tegamino ho messo i frutti di bosco, zucchero ed il succo di limone, cotto a fiamma dolce, ho lasciato sciogliere lo zucchero e poi appena si è raffreddata leggermente..l’ho versato sopra la mia red velvet
P.S. Stasera si magna..ma solo stasera..e il marito non ha ancora visto nulla..in anteprima la conoscete solo voi… ^_^ 
BUON SAN VALENTINOOOOOOOOOOOOOOOO <3 <3 <3

Chiacchere di Carnevale e ho aggiunto il cioccolato fuso ^_^

By ungiroincucina2

E finalmente ho fatto le chiacchiere…!!! finalmente ho fatto le chiacchiere…!!!le ho fatte e sono venute buonissimeee..ed è stata la primissima volta per me e devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente, ora vi racconto cosa è accaduto nella serata di sabato  nella mia cucina.
Dunque c’era mia figlia che guardava caartonito ed era immersa  e direi pure intontita, mio marito che sfogliava il giornale, ed io non essendo molto stanca mi sono detta: ora mi metto all’opera e faccio le tanto sospirate chiacchiere..ed ero ( a modo mio completamente sola), impasto la sfoglia, e non c’era nessuno e dico nessuno che mi calcolava, lascio riposare l’impasto in frigo, vado a sistemare i panni dalla lavatrice passa circa un’ora e mi dico che era arrivato il momento di stendere la pasta e di organizzarmi a friggere! Prendo la mia nuovissima di zecca Nonna papera, e comincio a ordinare il necessario…quando all’improvviso mia figlia spegne la televisione e “s’arricampa” viene da me e mi dice: 
Mamma ti aiuto! (3 anni e 7 mesi).
Mio marito che eri lì buono a leggersi il giornale: Francè ti aiuto..(ometto età)!
Ed io: Vi ringrazio ma non è necessario!
E loro: No No ti aiutiamo!
Dunque alla fine Sofia alla manovella, Calogero alla frittura..ed io alla stesura..non vi dico quello che è capitato alla mia cucina, farina dappertutto, olio schizzato pure nel frigorifero, e Sofia?????  piena e dico piena di farina..Io ero lì che sbraitavo come una scimmia, ma poi mi sono messa a ridere, perchè non sapevo da dove dovevo cominciare a pulire… li ho guardati entrambi, e mi sono detta che è stato bellissimo, perchè è così che in famiglia si fa!
Ingredienti:
 50 gr di Burro;
1 Bustina di Vanillina;
3 Uova e 1 tuorlo;
1 cucchiaino di lievito per dolci;
Zucchero semolato 70 gr;
25 ml di Marsala all’uovo;
Farina 00 500 gr.
200 gr di cioccolato fondente fuso
Zucchero a velo quando basta.

Cominciamo con l’impasto:
Mescoliamo farina e  lievito già setacciati e disponiamo il tutto su un piano di lavoro formando la solita fontana, al centro poniamo il burro, lo zucchero e la vanillina, le uova, e per finire il Marsala. Lavoriamo per bene l’impasto deve risultare liscio ed elastico, formiamo la solita palla copriamo di carta trasparente e lasciamo riposare in frigo per almeno 1 ora.

Dividiamo la pasta in panetti di circa 200 gr l’uno e con l’aiuto della Nonna Papera procediamo in questo modo: passiamo con i rulli tutti aperti, poi ripieghiamo su se  stessa la pasta e ripassiamo sullo spessore 6, poi ripieghiamo e ripassiamo sullo spessore 5 e poi per finire io ho ripassato sullo spessore 4 che secondo me è l’ideale. Ma fate attenzione a come passate la sfoglia nei rulli, perchè dovrete sempre infarinarla per evitare che si rompa.
Appena avrete finito cominciate a friggere, dunque l’olio non deve essere troppo caldo, è alla temperatura giusta quando immergendo il braccino del cucchiaio di legno comincia a friggere.
Procedete alla frittura, scolate in abbondante carta assorbente facciamole raffreddare e spolverizziamo con zucchero a velo.
Per dulcis in furno, facciamo sciogliere il cioccolato a bagnomaria e facciamolo scolare sopra le nostre belle chiacchiere e poi se volete divertitevi ^_^

Sweet & Sweeties (Torta Paradiso)

By ungiroincucina2

 Allora carissimi amici, apro le danze settimanali con una proposta alla quale non potete sfuggire assolutamente, è il giveaway del gruppo più dolcioso del mondo di Facebook SWEET & SWEETIES, un gruppo del quale io sono orgogliosissima di essere un’amministratrice, insieme alle mie altre amiche della vita.

Così noi vogliamo festeggiare il nostro primo anno di gruppo!!! Si perchè il 27 Gennaio Sweet & Sweeties compie un anno.

E’ stato un anno pieno di dolcezze, consigli, ricette, richieste d’aiuto, idee e vogliamo condividere con tutti voi i nostri successi, perchè è grazie a tutti i membri di Sweet & Sweeties che il gruppo è così meraviglioso.
Cos’è un giveaway?

 Beh è un semplice concorso in cui potrete vincere dei fantastici premi, tutti GRATIS, comprese le spese di spedizione, :-p
I premi sono davvero carini e ci saranno due vincitori
1° Premio
2° Premio
Ecco le foto dei premi

Verranno estratte mediante il sito random.org.
Basta seguire poche e semplici regole per partecipare e potreste essere voi i fortunati a vincere questi fantastici premi!!!
Delle quali vi rimando al nostro gruppo ecco il link: https://www.facebook.com/groups/181688071924755/doc/398144633612430/
Non si imbroglia ehh perchè alla fine dopo l’estrazione si controllerà che i vincitori abbiano rispettato TUTTE le regole.
Se avete qualche dubbio scrivete alle amministratrici di questo gruppo.
Buon Giveaway a tutte dalle admin Laura, Flavia (Elisa Baker), Patrizia, Francesca, Alessandra (Ginestra) e Therese.
  Dunque allora perchè non cominciare con un bellissimo dolce magari uno di quelli che si fa a casa in un pomeriggio freddo al calduccio magari io con mia figlia, insomma dai su..ecco la mia ricettina:

INGREDIENTI
150 gr Fecola di patate
 300 gr Zucchero
300 gr Burro
150 gr di Farina 00
8 tuorli e 4 albumi Uova
la buccia grattugiata di 1 limone
1 bustina Vanillina
1 bustina di Lievito per dolci
Accendete il forno a 180°.Separate i tuorli dagli albumi, tenendo 4 di questi ultimi da parte, e mentre sbattiamo mettiamo l’altra parte di zucchero.
Montiamoli a neve e  mettiamoli da parte in questo momento non servono, proseguiamo con l’impasto
Mettiamo all’interno di un mixer del burro, metà dello zucchero e la vanillina; e aiutandovi con un lecca pentola mescoliamo tutti gli ingredienti a crema. Aggiungiamo i tuorli , e avanti così fino ad ottenere un composto chiaro, cremoso e spumoso grattugiamo la buccia di 1 limone e aggiungiamola al composto.
aggiungete l’altra metà dello zucchero avanzato.

Mischiamo e setacciamo la farina con la fecola di patate e il lievito in polvere e li aggiungiamo al nostro composto spumoso.
A questo punto  incorporiamo molto delicatamente gli albumi al composto di burro, tuorli e farina, mescolando con un mestolo dal basso verso l’alto per incamerare aria, e stando attenti a non afflosciare gli albumi.
Imburriamo ed infariniamo una teglia del diametro di 28 cm e versiamo l’impasto ottenuto poniamola  nel forno già caldo per almeno 50 minuti.
Passati i 50 minuti accertiamoci che la nostra torta sia pronta con la classica prova stecchino usciamola facciamola raffreddare e spolverizziamo con zucchero a velo.

Tortini al cuore morbido di cioccolato

By ungiroincucina2

Buongiorno tesori, come state, avete per caso sentito la mia mancanza? Avete per caso intuito che io sia stata impegnata, avete per caso intuito che io sia stata “arrabbiata” per usare un eufenismo con qualcuno?
Bhè chissà forse avete ragione, o forse no! Ma alla luce degli ultimi eventi sembrerebbe che io abbia un talento nascosto, e cioè quello di attirare su di me delle ARPIE,  eh si…ARPIE..quelle del mito ve le ricordate, vi rinfresco la memoria va.. :-p ^_^
Nella mitologia greca, le arpie (lett. “le rapitrici”, dal verbo greco ἁρπάζειν harpazein, “rapire”) sono creature mostruose, con viso di donna e corpo d’uccello. L’origine del loro mito deve forse ricondursi a una personificazione della tempesta.

“” Strofadi grecamente nominate
Son certe isole in mezzo al grande Jonio,
Da la fera Celeno e da quell’altre
Rapaci e lorde sue compagne arpie
Fin d’allora abitate..
(…)Sembran vergini a’ volti, uccegli e cagne
A l’altre membra; hanno di ventre un fedo
Profluvio, ond’è la piuma intrisa ed irta,
Le man d’artigli armate, il collo smunto,
La faccia per la fame e per la rabbia
Pallida sempre, e raggrinzita e magra.. (Virgilio, Eneide, III, 354-368) ecco quest’ultimo pensiero va a chi dico io!

Ecco mai tale raffigurazione di una creatura così orribile ma così reale e presente fu più azzeccata.
Dunque siccome con questa iniziale “degustazione” di Virgilio non voglio dileguarmi in ulteriori discussioni e apprezzamenti verso certe persone procedo con la ricetta che èèèèèèèè meeeeglio.
Ingredienti per 8 tortini

80 gr Burro
10 gr Cacao amaro
150 gr di Ciocc fondente
20 gr Farina
2  uova intere
1 bustina di Vanillina

90 gr di Zucchero a velo
Per ricoprire gli stampini ho usato un Spry che serve proprio per non fare attaccare le torte e allo stesso modo l’ho usato sugli stampini.

Per preparare i tortini al ciocc fondente iniziamo mettendo il fondente tagliato grossolanamente a sciogliere in un pentolino a bagnomaria, poi aggiungiamo il burro tagliato a pezzetti e amalgamiamo bene il tutto  per bene  Nel frattempo ponete in una capiente ciotola uova, vanillina e zucchero e sbattiamo con le fruste di uno sbattitore elettrico, fino a che il composto diventi chiaro, gonfio e denso ci vorrano circa 10 minuti

Togliamo dal fuoco il composto di ciocc e burro e, sempre sbattendo, incorporiamolo al composto di uova ed  infine uniamo la farina e il cacao setacciati. A questo punto spruzziamo lo spry sugli stampini ed inforniamo a 180° per non più di 13-15 minuti e serviamo caldi, e qui che sta il segreto!
Io ho aggiunto tante mandorle a scaglie e un sciroppo di ciocc fuso per non farmi mancare nulla ^_^ GODETEVELI!

Auguri Nonno Totò

By ungiroincucina2

A tutti i miei lettori anche se con estremo ritardo auguro un felice 2013 pieno, gioioso, fruttuoso,  delizioso, e soprattutto sereno..!!
Questo è il mio primo post dell’anno nuovo, inauguro Reflex nuova adorata mia piccolina, non mi stacco più da lei nè di giorno nè la notte, e soprattutto nemmeno in bagno… ihihi ma vabbè vi pare normale…a me si!
E con questa si chiude l’anno in bellezza..torta interamente realizzata per mio suocero, per questa  mi sono ispirata ad una tecnica nuova per farcire il pan di spagna e devo dire che la riuscita è stata piuttosto ottima, dunque procediamo:
Ingredienti:
1 pds per ingredienti e  ricetta eccoli qui
per la crema:
la ricetta eccola qui
 e tanti frutti di bosco.
120 gr di scaglie di mandorle;
120 gr di nocciole tritate;
Per la bagna;
100  ml di succo d’arancia,
50 ml di acqua;
50 gr di zucchero semolato.

A pan di spagna fatto procediamo con la tecnica
Con l’aiuto di un vassoio 2 cm più piccolo della torta tagliamo il bordo cercando di non romperlo a più pezzi. Il cuore lo tagliamo in 2 dischi.
Mettiamo la torta sul vassoio con cui la serviamo o uno di carta della stessa grandezza della torta e con l’aiuto di una cerniera ricomponiamo la torta,con il disco di sotto e il bordo,bagnare e farcire a piacere!^_^

Per la bagna prima di adoperarla l’ho appena appena passata sul fornellino giusto il tempo di far sciogliere lo zucchero e poi messa in frigo a raffreddare!

Buon Compleanno Nonna Rocca

By ungiroincucina2

Buon compleanno Nonnina mia 84 anni sono tanti..ma resti sempre nel mio cuore, come quando ne avevi 50, come quando giocavamo a rincorrerci per tutta la casa, come quando giocavamo a cantare e a cucinare e poi grazie a te sono diventata così..
Grazie 2000000000000 di volte, grazie per essermi stata vicina quando volevo parlare, quando volevo piangere, quando ero innamorata, e quando sono stata tradita, quando ti ho presentato quello che sarebbe stato il mio futuro marito e quando ti ho detto che mi sarei sposata, quando ti ho restituito 10 anni in meno quando ti ho detto che ti avrei fatta diventare Bisnonna e quando mi tieni ancora ora Sofietta nel momento del bisogno. Ti voglio bene e non immagini quanto.
Ingredienti:
2 Basi moretta (per la ricetta clicca qui)
Per la crema sono
200 ml di panna montata;
100 gr di pasta di nocciola;
100 gr di nocciole tostate e rotte con il batticarne ;-);
2 confezioni di Kitkat..e decorazioni a vostro piacere;
Per la bagna;
100 ml di acqua;
40 ml di Bayles;
Scaglie di ciocco bianco e fondente a piacere.
Montiamo la panna abbastanza ferma, aggiungiamo la pasta di nocciole, e mettiamo in frigo nel frattempo
tagliamo i dischi di moretta dello spessore di circa 2.5cm bagniamoli ( alla nonna piace bagnatissima), e  con l’aiuto di una sac a poche alterniamo gli strati di crema e noccioline, fino a l’ultimo strato di base moretta.
Per finire decoriamo con pochissima panna giusto quella che serve per far attaccare i kitkat, e gli zuccherini sopra con le scaglie di ciocc.. Auguri nonna buon compleanno..^_^

Crostata alle pere e diamo inizio alle feste

By ungiroincucina2

Ci sono delle cose che tu dici..bhè doveva andare così…ci sono altre invece che dici: mò basta e che cacchio tutte a me..
Ebbene si a me stanno capitando tutte di fila, e francamente adesso mi sto scocciando un pochino, io ero quella che non parlava mai, che non si faceva sentire, che non contestava, che non proferiva nessun commento per paura di essere debellata tipo male incurabile, ma adesso da un po’ non ho più peli sulla lingua, e se una cosa la devo dire la dico tanto non perdo nulla anzi acquisto credibilità soprattutto a me stessa e mi faccio onore davanti gli occhi di mia figlia, che un giorno potrà dire…thò guarda mia mamma è una guerriera, poi quanto durerà questo stato di intrapendenza non m’è dato saperlo, ma so per certo che devo godermelo fin quando ce l’ho perchè solo così faccio valere i miei diritti e solo così la sera vado a dormire con lo spirito di chi sta facendo qualcosa per cambiare questo schifo..!!
A cosa mi riferisco bhè non è difficile capirlo ma  neanche facile, tutto quello che mi assilla è il lavoro! Ho dato tutto per lui, ho dato il cuore, l’anima, la famiglia, e adesso.. bhè adesso non mi viene restituito nulla anzi mi viene tolto.
Ma una parola in più la spendo..SONO STUFA!!!! e sono due parole!!!!
Non continuo..perchè a parere di molti e so di chi, appaio polemica e con questo francamente corro anche il rischio di perderlo il lavoro…ma tanto come diceva mia nonna “PIù scuro di mezzanotte non può fare”.. e mi sa che è già arrivato il momento di prendere ognuno la sua strada!
Ingredienti:
Per la Frolla:
150 gr di Zucchero;
2 Uova;
250 di Farina 00;
200 di Burro Bavarese;
2 cucchiai di succo di limone ( io Polenghi);
1 Bustina di vanillina;
Per il ripieno:
4 pere Imperatore che si prestano per la cottura;
3 cucchiai di zucchero di canna;
2 cucchiai di succo di limone;
1/2 bicchiere di Bayles;
Scaglie di mandorle a volontà.

Prepariamo la frolla, in una spianatoia mettiamo tutti gli ingredienti in polvere per formare la fontana, poi aggiungiamo il burro freddo  e le uova, lavoriamo fino ad ottenere un composto omogeneo ed uniforme e soprattutto compatto.
p.s se la frolla vi sembra piuttosto morbida, aggiungente un pochino di farina
 Formiamo una palla e copriamo con un foglio di carta trasparente, poniamo in frigo e facciamola raffreddare per almeno 2 ore..
Nel frattempo in una padella facciamo andare le pere tagliate a fettine non troppo spesse, e facciamo cuocere e caramellare con lo zucchero ed il resto degli ingredienti, lasciamo raffreddare il tutto.
Usciamo la frolla dal frigo lavoriamola su un piano di lavoro con la farina per evitare che si attacchi, imburriamo ed infariniamo la teglia per la crostata poniamoci  la frolla livelliamo i bordi, adagiamo le pere e le scaglie di mandorle, ed inforniamo a 180° per almeno 20 minuti se il forno è caldo..
La crostata sarà pronta quando i bordi diventeranno abbronzati attenzione a non cuocerla troppo rischiate di renderla piuttosto dura!
^_^ un sorriso ve lo lascio perchè voi mi rendete felice!

Red Velvet Cake

By ungiroincucina2

Finalmente anch’io l’ho fatta…e oggi e domani e dopodomani..e dopodomani l’altro..mi chiedevo quando avrei dovuta farla…avevo paura..la prima che feci mi risultò abbastanza “biscotto”, mi dissi tu guarda…che cacchiarola ho combinato…l’ho presa così come si trovava e l’ho buttata..!
Dopo, la mia Terry e la mia Patty..mi hanno consigliato di provare la loro versione e così fu..!
Ingredienti:

260 gr farina per dolci setacciata;
1/2 cucchiaino di sale;
7 gr cacaco amaro;
115 gr burro non salato a temp ambiente;

300 gr di zucchero;
2 uova grandi;
240 ml di buttermilk – fate inacidire per 20 minuti il latte con un cucchiaio di limone;
2 cucchiai e mezzo di colorante rosso liquido;
1 cucchiaino di aceto bianco;
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio;

Pre-riscaldare il forno a 180°C.

In un recipiente mischiate farina, sale, cacao.
Nel recipiente del vostro mixer, sbattete il burro per 2-3 minuti. Finche’ soffice.
Aggiungete poi lo zucchero, e sbatti per altri 3 minuti.
Aggiungi le uova, una alla volta, sbattendo 30 secs dopo ogni aggiunta.
Aggiungi il colorante rosso al buttermilk. Adesso metti il mixer ad una velocita’ bassa ed aggiungi un po’ di farina, poi un po’ di buttermilk, poi ancora farina ed ancora buttermilk, finche’ non termini entrambi. Ma se puoi inizia e finisci con la farina.
per la farcia…..direi una bella cheescream….io la faccio cosi’
227 gr di Philadelfia
227gr di mascarpone
1cucchiaio da te di estratto di vaniglia
115 gr di zucchero a velo
360 gr di panna montata…

Ecco l’interno un po’ sporcuccio..ma c’è…

1 2 3 4