Archive of ‘Gluten Free’ category

Focaccia senza glutine per il GFFD

By ungiroincucina2

 

focaccia senza glutine.jpg2

Oggi è venerdì e non potevo mancare al GFFD, mi sono persa un po’ per strada, c’è stata una revisione del blog, lo abbiamo rimesso a nuovo, la mia avventura su COOKAROUND prende vita, e diventa tutto più bello.

ilove-gffd1

Finalmente dopo anni mi decido a preparare una focaccia (è anche un’ottima base per pizza) senza glutine, mille timori, mille incertezze, e se sbaglio, e se non seguo le regole, e se poi la mia ospite sta male per colpa mia..ed invece devo dire che è stata una passeggiata, la mia ospite è andata via contenta ed io sono abbastanza soddisfatta.

Farina di riso 350g

Amido di mais 250g

1 cucchiaino di zucchero

Acqua circa 350 ml

Sale 10g

Lievito secco di birra 3 g

Olio di oliva 3 cucchiai

Per la miscela che andrà sulla focaccia:

Olio di oliva 4 cucchiai,

Origano

Sale grosso 1 cucchiaio.

 

Prepariamo per prima cosa il lievitino,  procediamo con prelevare circa 150 g di farina dal totale, e circa 120 ml di acqua tiepido, aggiungiamo il lievito, lo zucchero,  e prepariamo il poolish che dovrà avere la consistenza molto morbida quasi molliccia, lo copriamo con pellicola trasparente e lo facciamo lievitare per circa 1 ora o almeno fin quando non compariranno in superficie delle bolle, a quel punto versiamo il tutto nella planetaria, azioniamo il gancio a J e lasciamo lavorare aggiungendo la farina, l’olio e l’acqua a filo, molto lentamente, aggiungiamo acqua fin quando l’impasto lo chiede, a quel punto , versiamo il tutto nel piano di lavoro e lavoriamo per benino il nostro panetto, fin quando non risulterà liscio ed omogeneo, a questo punto riponiamolo in una ciotola unta di olio, copriamo  con uno strofinaccio, posizioniamolo in forno con la lucina accesa e lasciamo lievitare fino al raddoppio.

Stendiamo l’impasto su una teglia rivestita rigorosamente di carta forno a bordo alto tipo quella in foto, con le dita cerchiamo di appiattire quanto più possibile e creiamo delle fossette, dove verseremo a goccia la miscela di olio e sale. Io ho anche aggiunto un po’ di peperoncino.

Rifacciamo lievitare per un’altra ora, inforniamo a 220 ° Buon appettito

Tagliata di Tonno per il gluten free (FRI) day

By ungiroincucina2

Spinta dalla consapevolezza che tutti siamo più o meno coinvolti nella cucina gluten free, o chi per un amico, o chi per un figlio, o un parente, o noi stessi, insomma mi sono detta che era arrivato il momento che io partecipassi al Gluten Free (FRI) day  , è un’iniziativa tutta statunitense che parte dal fatto che si debba adottare il lunedì come la giornata senza carne, e così gli ideatori del Gluten free FRI Day hanno pensato bene di adottare il venerdì come giornata di sensibilizzazione gluten free. Sono venuta a conoscenza troppo tardi di questa iniziativa, ragion per cui da adesso e per ogni venerdì per me sarà un appuntamento fisso.
Ecco la mia modestissima partecipazione:
Ingredienti per 4 persone:
Trancio di Tonno circa 1 kg;
Sale e pepe q.b.;
Olio extravergine q.b.;
1 spicchio d’aglio in camicia;
Capperi 100 g;
Lattughello 200g;
 Tagliamo il trancio di tonno in pezzi della stessa dimensione, laviamolo e mettiamolo in acqua salata per circa 30 minuti, ( serve a fargli buttare il sangue, e renderlo più morbido per la cottura) passato questo periodo scoliamolo asciughiamolo con della carta cucina passiamolo nell’olio, saliamo ed inforniamo a forno caldo 220 ° per non più di tre minuti per lato, saltiamo i capperi con un filino di olio e lo spicchio d’aglio,  estraiamo il tonno, tagliamo in fette dello spessore di circa 1 cm adagiamo sul letto di lattughino un filino d’olio sopra, i capperi e serviamo. Buon GLUTEN FREE (FRI) DAY 

Caponata con le mandorle per Cardamono & Co.

By ungiroincucina2

Non ci sono dubbi come la fa la mia mamma non la fa nessuna, ma almeno io ci provo…e il risultato si vede…adesso non voglio dilungarmi in discussioni tipo come si fa?..o dove si fa?..o altro…l’importante è sapere che se volete farla ci sono degli accorgimenti da prendere in considerazione.
Ad esempio la frittura deve essere fatta nella friggitrice, in questo modo eviteremo “l’inzuppamento di olio”, le verdure una volta fritte vanno scolate, e il soffritto di sedano aglio e olive non deve essere troppo cotto, se non venissero rispettati tali accorgimenti rischiamo di ottenere una caponata decisamente molto forte, difficile da digerire, ed anche molto grassa.
Ingredienti:
2 Melenzane;
2 Peperoni;
1 mazzetto di sedano;
1 mazzetto di prezzemolo;
10 Olive meglio se in salamoia;
3 spicchi d’aglio
150 gr di capperi sotto sale;
Salsa di pomodoro fresco (4 pomodori per salsa; 1/2 cipolla rossa; sale ; olio evo)
Olio di semi di mais q.b. per la friggitrice;
Olio evo per il soffritto;
2 cucchiai di zucchero semolato;
1/2 bicchiere di aceto di vino;
Sale e pepe q.b.
Mandorle tostate.
 Intanto si comincia con le melenzane, tagliamole a tocchetti saliamole e lasciamole scolare in uno scolapasta..all’incirca per mezz’ora.
Nel frattempo in un tegame prepariamo la salsa, con gli ingredienti di cui sopra, appena i pomodori si saranno appassiti , frulliamo il tutto e lasciamo cuocere e addensare per altri 20 minuti circa., dipende dai pomodori.
Nella friggitrice cominciamo a cuocere i peperoni tagliati a tocchetti, appena saranno pronti e abbastanza scottanti, lasciamo scolare l’olio in eccesso, strizziamo le melenzane e friggiamo…vale il discorso fatto per i peperoni.
Tagliamo il sedano, denoccioliamo le olive e laviamole, tagliamo il prezzemolo finemente; l’aglio lo lasciamo in camicia, dissaliamo i capperi sotto acqua abbondante, nella padella poniamo l’olio evo, l’aglio e le olive, il sedano, il prezzemolo e soffriggiamo il tutto. Non appena il soffritto sarà pronto aggiungiamo le verdure, e prepariamo l’agrodolce, versiamo il bicchiere di aceto lasciamo evaporare leggermente, aggiungiamo lo zucchero e lasciamo insaporire, alla fine aggiungiamo circa 5 cucchiai di salsa, giriamo e rigiriamo il tutto versiamo la caponata in un’ampia ciotola ma anche in un bellissimo piatto da portata, e spolverizziamo con le mandorle tostate tagliate grossolonamente….^_^ Io non so se sono stata abbastanza esaustiva…ma credo di aver reso l’idea.
Eventualmente sono qui per qualsiasi dubbio voi abbiate.
Con questa ricetta partecipo al contest di Cardamono & Co.
Ricette con le mandorle

Sfogline alla crema di pistacchio e inizia una nuova vita (Gluten free)

By ungiroincucina2

Buon inizio settimana, buona vita, buon lunedì, oggi c’è aria nuova, chissà cosa succederà? mi sento forte e tenace e so che riuscirò a realizzare il mio progetto con la mia Terry solo che richiede impegno e forte spirito di sacrificio, e noi che siamo forti e pronte al sacrificio ce la stiamo mettendo tutta, presto arriveranno belle notizie…ci siamo quasi e tutto sarà pronto..
Ingredienti:
250 gr Pasta frolla gluten free (ricetta qui):
Per la crema al pistacchio gluten free:
Maizena 80 gr;

80 gr di pistacchio grattuggiato;
2 tuorli;
150 gr di Zucchero semolato;
500 ml di latte.
Per la decorazione:
Gocce di cioccolato 
 zucchero a velo
In una spianatoia mettiamo il burro ammorbidito con la farina di mais, la farina di riso e lo zucchero a velo e i tuorli e lavoriamo per bene il tutto impastiamo per bene fino ad ottenere un panetto compatto. A questo punto avvolgiamo nella solita pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigo per almeno 2 ore.
Lavoriamo i tuorli con lo zucchero fin quando diventano una crema, appena pronta aggiungiamo la maizena ed il pistacchio e lavoriamola con le fruste, il composto risulterà molto spumoso, a questo punto mettiamo a riscaldare il latte aggiungiamo il composto di uova e lasciamo addensare e raffreddare.

Nel frattempo prepariamo i dischi di pasta frolla, e poggiamoli sulla placca da forno rivestita di carta forno, accendiamo e riscaldiamo il forno a 180°, cuociamoli per circa 25 minuti, appena pronti togliamoli dalla placca e prepariamo i nostri dolcetti monoporzioni,
Quindi un disco di pasta frolla, una cucchiata di crema qualche goccia di cioccolato qui e lì, chiudiamo con un altro disco, e sopra adagiamo altro cioccolato, e spolverizziamo con lo zucchero a velo .
Un consiglio: non preparateli prima, ma fateli sul momento prima di servirli, in questo modo eviterete che la frolla si inumidisca. Buon divertimento

Mezzi Hamburger di melenzane

By ungiroincucina2

Ormai è fatta, mi sono presa l’influenza, tachipirina, antibiotico, per la serie ce la posso fare…ma insomma dico davvero non avevo mai preso da circa 30 anni a questa parte un’influenza del genere, devastante direi, orrenda, distruttrice, e tutti quello che vi viene in testa bhè ditelo perchè tanto sono sicura al 1000*1000 che anche con voi o una buona percentuale di voi è a letto con influenza.
Quindi ci vogliono piatti semplici, veloci, immediati, (anche se io non ne ho mangiato) e soprattutto che abbiate a casa tutti gli ingredienti, visto che impossibilitati ad uscire..
Ingredienti:
1 Melenzane di seta ;
8 fette di formaggio filante;
9 pomodori per insalata;
Sale e pepe, q.b.
Origano;
Olio evo.
Allora tagliamo le melenzane lungo il loro spessore, con la melenzana che avevo io sono venute fuori circa  8 fette dello spessore di circa 0.5 cm. saliamo e lasciamo scolare leggermente l’acqua di vegetazione, nel frattempo affettiamo i pomodori ed il formaggio, accendiamo il forno a 220° e facciamolo riscaldare, nella placca del forno foderata di carta forno procediamo così:
Poniamo una fetta di melenzana, sopra circa 4 fettine di pomodori e saliamo, un goccio di olio e proseguiamo per tutte le fette, mettiamo in forno per circa 25 minuti se il forno è molto caldo, appena pronte adagiamo le fettine di formaggio fuso riponiamo in forno e lasciamo sciogliere,  alla fine serviamo calde, ^_^