Archive of ‘Antipasti’ category

Polipo alla vinagrette di limone #ricettaveloce

By ungiroincucina2

polipo alla vinagrette2

Buongiorno e buon sabato, oggi vi lascio una #ricettaveloce,  Il polipo alla vinagrette di limone ed erba cipollina.
Il polipo è fresco e non è congelato quando dopo la cottura le sue ventose si appiccicano al piatto, questa  è la prova del nove, se non dovesse succedere andate dal vostro pescivendolo e restituiteglielo. ^_^
 
Ingredienti;
2 kg di polipo;
250 gr di Gambero rosso;
2 carote;
Un bel mazzettto di prezzemolo;
Un altro bel mazzetto di erba cipollina
sale e pepe q.b.;
Scorza di limone non trattato a piacere
Per la vinagrette:
il succo di mezzo limone, e Olio extravergine d’oliva
 
Allora per prima cosa puliamo il polipo giriamogli la testa, (anche se può sembrare schifoso ma è una cosa che si deve fare, a meno che non vi piacciano le interiore e allora potete cuocerlo insieme), priviamolo delle interiora,  portiamo ad ebollizione l’acqua in una pentola abbastanza grande e non appena l’acqua bolle immergiamolo e riusciamolo dall’acqua almeno 3 volte, alla terza volta immergiamo definitivamente e cuociamo, i tempi di cottura sono vari ma vi accorgerete che è pronto quando infilzando la forchetta essa affonda tutta,  a me piace al dente, altrimenti cuocetelo di più. Fatelo raffreddare.
Intanto prepariamo la vinagrette, in una ciotola spremiamo il limone versiamo l’olio a filo, sbattiamo veloce con la forchetta e lasciamo da parte.
Appena freddo tagliamolo a tocchetti, puliamo le carote, tritiamo il prezzemolo e l’erba cipollina, condiamo il polipo con la vinagrette aggiungiamo la scorza di limone!
 Consiglio??? Mangiateci taaaaaaaaaanto pane ^_^
 polipo alla vinagrette
 

Cozze Ripiene

By ungiroincucina2

cozze riepieneLe cozze ripiene piatto che contiene in sè per me e per mia mamma una storia particolare, lo so che  questa settimana c’è  l’#mamma ed è per questo che pubblico questa ricetta, io le amo moltissimo le cozze fatte in questo modo, e mia madre lo sa, quindi io ricordo la festa della mamma perchè mia madre festeggia me e non lei, e credo che questa sia la migliore espressione di amore di una madre.

Ingredienti:

1kg di cozze pulite

150g  di pana grattato,

prezzemolo tritato a piacere

sale e pepe q.b

2 cucchiai di cacio cavallo

Olio extravergine di oliva q.b.

Olio di semi di arichide per friggere

4 pomodorini

1 uovo.

Iniziamo con aprire le cozze, mettiamole in un tegame, e lasciamole aprire, filtriamo la loro acqua, e mettiamola da parte. Buttiamo via

soltanto una valva.

Nel frattempo prepariamo il ripieno, in una ciotola versiamo il pan grattato, il prezzemolo tritato, olio sale  e pepe, i pomodorini tagliati piccolini, il cacio, e versiamo

l’acqua delle cozze piano piano fin quando l’impasto risulta abbastanza morbido, a questo punto riempiamo le cozze soltanto per metà,

passiamole nell’uovo e friggiamo in abbondante olio bollente.

Servite calde

Focaccia senza glutine per il GFFD

By ungiroincucina2

 

focaccia senza glutine.jpg2

Oggi è venerdì e non potevo mancare al GFFD, mi sono persa un po’ per strada, c’è stata una revisione del blog, lo abbiamo rimesso a nuovo, la mia avventura su COOKAROUND prende vita, e diventa tutto più bello.

ilove-gffd1

Finalmente dopo anni mi decido a preparare una focaccia (è anche un’ottima base per pizza) senza glutine, mille timori, mille incertezze, e se sbaglio, e se non seguo le regole, e se poi la mia ospite sta male per colpa mia..ed invece devo dire che è stata una passeggiata, la mia ospite è andata via contenta ed io sono abbastanza soddisfatta.

Farina di riso 350g

Amido di mais 250g

1 cucchiaino di zucchero

Acqua circa 350 ml

Sale 10g

Lievito secco di birra 3 g

Olio di oliva 3 cucchiai

Per la miscela che andrà sulla focaccia:

Olio di oliva 4 cucchiai,

Origano

Sale grosso 1 cucchiaio.

 

Prepariamo per prima cosa il lievitino,  procediamo con prelevare circa 150 g di farina dal totale, e circa 120 ml di acqua tiepido, aggiungiamo il lievito, lo zucchero,  e prepariamo il poolish che dovrà avere la consistenza molto morbida quasi molliccia, lo copriamo con pellicola trasparente e lo facciamo lievitare per circa 1 ora o almeno fin quando non compariranno in superficie delle bolle, a quel punto versiamo il tutto nella planetaria, azioniamo il gancio a J e lasciamo lavorare aggiungendo la farina, l’olio e l’acqua a filo, molto lentamente, aggiungiamo acqua fin quando l’impasto lo chiede, a quel punto , versiamo il tutto nel piano di lavoro e lavoriamo per benino il nostro panetto, fin quando non risulterà liscio ed omogeneo, a questo punto riponiamolo in una ciotola unta di olio, copriamo  con uno strofinaccio, posizioniamolo in forno con la lucina accesa e lasciamo lievitare fino al raddoppio.

Stendiamo l’impasto su una teglia rivestita rigorosamente di carta forno a bordo alto tipo quella in foto, con le dita cerchiamo di appiattire quanto più possibile e creiamo delle fossette, dove verseremo a goccia la miscela di olio e sale. Io ho anche aggiunto un po’ di peperoncino.

Rifacciamo lievitare per un’altra ora, inforniamo a 220 ° Buon appettito

Collaborazione “Giardini in festa” e ultimi sgoccioli di una stagione

By ungiroincucina2

Consegna ultimi carciofi e con questa ricetta si conclude ufficialmente la stagione invernale, devo dire con tutta sincerità che questa ricettina l’ho copiata interamente dal ricettario di mia suocera la quale a sua volta era di sua mamma etc etc…che era della sua mamma…insomma ottimo finger food, ma anche ottimo antipasto svizioso e veloce.
Ingredienti:
5 cuori di carciofi puliti;
2 uova;
200 gr Farina 00;
Sale q.b.
Olio di semi di arichidi per la frittura.
In un piatto fondo sbattiamo le uova, in una ciotolina mettiamo la farina, tagliamo i cuori di carciofi già salati e puliti a metà passiamoli nella farina poi nell’uovo ed infine nuovamente nella farina, friggiamo a fuoco medio-alto e serviamo caldi ^_^

ATTENZIONE PLEASE
Da oggi inizia una bellissima collaborazione con  “I Giardini in festa” , si tratta di meravigliosi giardini  dove i vostri bambini possono realizzare delle bellissime festicciole con i loro amichetti  per il compleanno. Occupa un’area di quasi 500 metri quadrati, piena di giochi e di divertimenti. Per i più piccoli c’è la baby area, tutta dedicata ai bimbi fino ai 3 anni, con un morbido e grande materasso, cuscini, peluche, giochi, costruzioni, L’area è collocata all’interno di un residence con possibilità di posto macchina e cancello riservato, quindi si può sostare con assoluta tranquillità.

Parco giochi nuovo, molto bello, con giochi per grandi e piccini.
Giochi disponibili  castello,scivolo, dondoli,arrampicata,altalene,altalene bebé
Pavimentazione: erba e pavimento ammortizzante, completo di bagni
Il parco è a dir poco meraviglioso, poi vi pubblico qualche foto su alcune feste che sono state realizzate in questo luogo unico. Per qualsiasi informazione contattemi privatamente ^_^

Crocchette di Sgombro

By ungiroincucina2

Buongiorno, anzi buonasera oggi è una di quelle giornate così..cominciate con una sensazione di aria nuova, ma consapevole che non cambierà nulla, consapevole che in questo schifo dovrò starci, ma almeno c’è di nuovo che sabato vado a vedere finalmente una casa che per inciso finalmente dopo 8 anni di affitto, e 6 traslochi mi spetta per diritto acquisito..!! Sta cosa non mi fa dormire più, una paura allucinante ma un desiderio di piantare radici inesauribile, i traslochi che ho fatto in otto anni mi hanno rovinato mobili e conto in banca, sarebbe giusto arrivato il momento che le cose in una certa misura si assestassero.
Ingredienti:
250 gr di Filetti di sgombro sott’olio;
10 olive nere greche;
1 cipolletta fresca;
50 gr di Parmigiano reggiano grattugiato;
1 Uovo;
80 gr di Pangrattato;
Sale e pepe q.b.
Olio di semi d’arachide per la frittura.
In una ciotola tagliamo i filettini di sgombro, le olive, poi aggiungiamo il parmigiano, l’uovo ed il pangrattato, ed infine la cipolletta, aggiustiamo di sale e pepe,  impastiamo per bene,l’impasto vi risulterà abbastanza compatto, qualora invece si presentasse molto morbido aggiungete più pangrattato, formate delle palline, riscaldiamo l’olio di semi di arichide appena pronto immergetele  e servitele calde, buona cena ^_^

Mezzi Hamburger di melenzane

By ungiroincucina2

Ormai è fatta, mi sono presa l’influenza, tachipirina, antibiotico, per la serie ce la posso fare…ma insomma dico davvero non avevo mai preso da circa 30 anni a questa parte un’influenza del genere, devastante direi, orrenda, distruttrice, e tutti quello che vi viene in testa bhè ditelo perchè tanto sono sicura al 1000*1000 che anche con voi o una buona percentuale di voi è a letto con influenza.
Quindi ci vogliono piatti semplici, veloci, immediati, (anche se io non ne ho mangiato) e soprattutto che abbiate a casa tutti gli ingredienti, visto che impossibilitati ad uscire..
Ingredienti:
1 Melenzane di seta ;
8 fette di formaggio filante;
9 pomodori per insalata;
Sale e pepe, q.b.
Origano;
Olio evo.
Allora tagliamo le melenzane lungo il loro spessore, con la melenzana che avevo io sono venute fuori circa  8 fette dello spessore di circa 0.5 cm. saliamo e lasciamo scolare leggermente l’acqua di vegetazione, nel frattempo affettiamo i pomodori ed il formaggio, accendiamo il forno a 220° e facciamolo riscaldare, nella placca del forno foderata di carta forno procediamo così:
Poniamo una fetta di melenzana, sopra circa 4 fettine di pomodori e saliamo, un goccio di olio e proseguiamo per tutte le fette, mettiamo in forno per circa 25 minuti se il forno è molto caldo, appena pronte adagiamo le fettine di formaggio fuso riponiamo in forno e lasciamo sciogliere,  alla fine serviamo calde, ^_^

Il recipe-tionist di EliFla….Eccoci…ricomincia la sfida

By ungiroincucina2

E’ una di quelle cose delle quali io resto letteralmente alibita, in tutte le parti d’Italia alla fine fatela come  volete, si cucina allo stesso modo, ora vuoi che le verdure fritte siano un ottimo contorno o un ottimo secondo o un ottimo antipasto esse vengono cucinate e basta,e ci si può sbizzarrire in tutti i modi. Del resto le melenzane, (è cosa risaputa da me non mancano mai) , si prestano a moltissime specialità.
Questa ricetta l’ho scelta nello Zibaldone Culinario è il vincitore del Recipe-Tionist di questo mese…della mia EliFla, non potevo mancare a questo appuntamento, per nessuna ragione al mondo, mi ha fatto distrarre tantissimo e poi ho conosciuto questo blog del quale non avevo idea delle mille ricette che proponosse..quindi eccomi con le Melenzane, che ho anch’io proposto in versione panino.
Ah dimenticavo in questo caso l’ho accompagnato con degli spinaci saltati in padella..che sarà la prossima ricettina light!

Ingredienti:
2 Melenzane viola o di seta;
2 Uova;
150 gr di Farina 00;
150 gr di Mollica di pane;
Mozzarella
80 gr di Parmigiano grattugiato;
Sale e pepe q.b.
Olio di semi di arichide

Tagliamo le melenzane a fette dello spessore di circa 0.5 cm, mettiamo in una scolapasta e cospargiamo di sale e poniamo sopra un peso, facciamo perdere un po’ della loro acqua di vegetazione.
Poi in un ampio tagliere poniamo della carta assorbente, prendiamo ogni singola fetta e lasciamola asciugare, nel frattempo in un piatto sbattiamo le uova, in un altro mettiamo la farina, in un altro la mollica con il parmigiano e procediamo in questo modo; prendiamo una singola fetta e passiamola prima nella farina poi nell’uovo e poi nella mollica  e adagiamo le fette su di un  piatto da portata, e procediamo per il resto, mettiamo l’olio a scaldare in un’ampia padella antiaderente, friggiamo le melenzane,  appena cotte scoliamole facciamo assorbire l’olio in eccesso su carta assorbente, e disponiamo le fette di mozzarella su una fetta e ricopriamo con un’altra fetta di melenzana, inforniamo a circa 200° e serviamo caldissime..vi assicuro sono una delizia, ma potete anche evitare di passare al forno..se volete potete gustarle anche appena fritte.

Parmigiana di Melenzane

By ungiroincucina2

Apro un dibattito è una parmigiana..nel senso che è così che gli abitanti di Parma cucinano le verdure? o è Melenzane alla parmigiana cioè adagiamo le melenzane come le tegole di una Persiana, e da qui il nome parmigiana?…Bhè non avendo trovato assolutamente nessuna differenza 
Avevo voglia di fare la parmigiana..”zozza” e l’ho fatta…
Ingredienti:
3 Melenzane di seta;
1 Bottiglia di Passata di pomodoro di Nonno Totò;
Sale e pepe q.b.
2 cucchiani di zucchero;
3 spicchi d’aglio;
150 gr di prosciutto cotto;
150 gr di formaggio filante a fette;
Tantissimo parmigiano reggiano grattuggiato.
Olio di semi di arichide.
MUNITEVI DI TANTI FOGLI DI CARTA DA CUCINA!
Tagliate a fette le melenzane nella loro lunghezza, in una ciotola molto grande mettete le fette aggiungete acqua salata, ponete sopra un peso e lasciate che le melenzane perdano la loro acqua amara…di vegetazione per circa 30 minuti, nel frattempo rosoliamo l’aglio in un tegame versiamo la passata di pomodoro correggiamo di sale e pepe, e versate anche i cucchiaini di zucchero.
Sul piano di lavoro copritolo con la carta cucina almeno due strati scolate le melenzane e asciugatele con la carta, in una padella mettiamo l’olio di semi d’arichide e friggiamole, appena fritte togliamo loro l’olio in eccesso sempre asciugandole con la carta da cucina..e lasciamole asciugare.
In una teglia profonda da forno,  alterniamo lo strato di melenzane, con il formaggio, il prosciutto, il parmigiano e la passata di pomodoro…così per circa 2-3-4 strati…quindi teglia abbastanza profonda…inforniamo a 260° per circa 20 minuti…il tempo che il formaggio fili….^_^…

Recipe-Tionist di Aprile

By ungiroincucina2

Ci sono cose alle quale non rinuncio e il contest della mia Flavia è una di quelle cose che adoro fare…e poi è intrapendente proprio come lei che non si arrende mai..davanti a nulla…questo mese la vincitrice è Stefania  di Cardamono & C  non vi dico cosa le esce fuori dal suo blog..ricette soprattutto per celiaci…ma di una bontà…estrema..e poi i pranzi delle domeniche sono una di quelle cose che non mi perdo mai…e mi piace un sacco seguire..

Per la sfida di questo mese ho scelto il suo Formaggio dorato…nel quale ho esplicato questa versione assolutamente non light… :-) mi perdonerà Stefania…..ma non ho resisto alla salsa barbecue ( presto ricetta)..ho sostituito il formaggio caprino con la provola ragusana e ne ho fatto COTOLETTE…sono pazza lo so..e mi ripeto di light non c’era nulla…solo che mi sono confortata con dei pomodorini pachino, giusto per dare l’impressione che volessi mantenermi leggera ^_^
Ingredienti per due persone:
4 fette di Provola ragusana;
1 Uovo;
80 gr di Mollica di mais;
3 cucchiai di Salsa Barbecue
Sale q.b., pepe q.b.
Olio evo.
Origano
In un piatto sbattete l’uovo, in un altro ponete la mollica di mais, passate il formaggio nell’uovo e poi nella mollica, intanto portiamo l’olio di semi di arichide in ebollizione, appena pronto infiliamo il formaggio, giriamolo velocemente e scoliamolo subito prima di perderlo tutto quanto nella friggitrice…in un piatto adagiamo la salsa barbecue sistemiamo le fette di formaggio e accompagnamolo con i pomodorini  conditi con olio, sale, pepe e origano…..^_^ 

Carciofi alla campagnola

By ungiroincucina2

Sono ritornata dopo “una fatica immensa” sono tornata a galla, grazie per tutte quelle persone che mi hanno sostenuta, voluta bene, aiutata, confortata, e tirata su di morale quando ero veramente giù… per un attimo ho visto il fondo, ma francamente l’amore profondo per mio marito e per la mia piccolina che mi è stata vicina come se fosse una donna ormai cresciuta mi ha fatto riemergere, ma oggi in questa sede e in questa data, non ho la possibilità di ringraziare ad uno ad uno tutti, quindi con assoluta devozione nei vostri riguardi vi offro questo piatto semplicissimo.
Assolutamente senza carciofi in questo periodo non ci posso stare…chissà perchè…in genere anche i carciofi sono versatili e proprio per questo quando non hai la possibilità di arrostirli sulla brace..allora mi scatta la scintilla di farli al forno e devo dire con un ottimo risultato, visto quanti ne riesco a mangiare,
Ingredienti: 4  Carciofi; che tagliati a metà ne vengono 8
2 spicchi d’aglio;
ciuffetti di prezzemolo;
Olio evo;
sale e pepe q.b.
Parmigiano reggiano grattuggiato;
Puliamo i carciofi dalle foglie esterne che risultano essere le più dure in generale, puliamo il gambo, apriamo a metà il carciofo e muniamoci di un coltello a punta che ci servirà per togliere la barba qualora ce ne fosse, ammolliamo il carciofo finito in acqua con dei pezzetti di limone e finiamo di pulire il resto dei carciofi, in una teglia grande mettiamo un filino di olio, nel frattempo tritiamo il prezzemolo, l’aglio, scoliamo i cariciofi e poggiamoli sulla teglia, inseriamo nei carciofi un po’ di questo trito, aggiustiamo di sale e pepe, e spolveriamo di parmigiano reggiano grattugiato, una passatina di olio evo, ed inforniamo a 200° per circa 15 minuti….devono essere croccanti….^_^
P.S. Sappiate che il contest di fornelli profumati della mia super amica Terry, del quale io sono giudichessa..è stato posticipato, quindi chi ancora non avesse partecipato può ancora farlo..forza forza vi aspetto…chissà chi deciderò…..ahahahah^_^

1 2