ottobre 2013 archive

UOVA ALLA BENEDICT PER MTC DI OTTOBRE

By ungiroincucina2

Eh buongiorno gente da quanto tempo non scrivo…un mese al dire la verità ma tante cose mi sono capitate e sinceramente non ho avuto molta voglia di scrivere sul blog, ma non avrei mai potuto allontanarmi dall‘MTC, la sfida di questo mese  se qualcuno di voi non lo avesse capito è la colazione americana, ovviamente per me è stato troppo difficile io non amo molto l’uovo solo se strapazzato lo mando giù. E qui devo dire che in aiuto è corsa mia mamma, la quale appena ha visto questa colazione non ha esitato ma manco un po’ a calarsela giù :-p. Non vi nascondo se fosse stato per me non avrei potuto mangiarlo ma fortunamente non tutti sono delle teste di melone come me :-p
Dunque trattasi di colazione all’americana con uova, bevanda, yogurt, biscotti, muffin, bacon, salsa olandese, insomma un bel piatto calorico e proteico, che sicuramente ti permette di iniziare la giornata decisamente in maniera efficace, del resto anche noi non scherziamo in Italia, abbiamo capuccino e cornetto che anche lì abbastanza calorico e proteico, ci sono proteine carboidrati, insomma come per la proprietà commutativa “cambiando l’ordine dei fattori, il prodotto non cambia” e alla fine composto in maniera diversa ci mettiamo dentro le stesse cose!
Grazie a Roberta  ho cominciato ad eseguire l’uovo in camicia e dopo quattro tentativi è uscito il quinto discreto, non eccezionale ma diciamo abbastanza mangiabile a detta di mia mamma, OH mica lo mangio l’uovo mi fido della mamma <3!!
Ricetta
 Per L’uovo alla Benedict:
 Ho rotto l’uovo e messo in una tazza, in  un pentolino ho messo dell’acqua a bollire con un cucchiaino di aceto appena pronta con una frusta ho creato un vortice e messo giù subito l’uovo in circa 30-40 secondi l’uovo era pronto!
Per La salsa Olandese (Ricetta di Roberta)
4 tuorli
il succo e la scorza grattugiata di 1/2 limone
1 pizzico di sale
120 g di burro fuso, meglio se chiarificato In una ciotola di acciaio o che comunque sopporti le alte temperature, mescolate energicamente i tuorli con il succo di limone e un pizzico di sale. Ponete la ciotola sopra una pentola con acqua in leggera ebollizione: la ciotola non deve toccare l’acqua! Mescolando continuamente, fate scaldare i tuorli, poi versate a filo il burro fuso, sempre mescolando. Continuate a mescolare, in modo delicato e costante, fino a quando la salsa si sara’ rappresa. Aggiustate di sale e pepe, unite anche la scorza grattugiata e servite subito.

Per il panini questa è la mia ricetta:
500 gr di Farina 00;
300+30 ml ml di Acqua tiepida;
1 cubetto di lievito di birra;
80 gr di strutto morbido;
50 gr di zucchero;
1 cucchiaino di sale;
Per cominciare sciogliamo il lievito nell’acqua tiepida, nell’impastatrice mettiamo la farina, lo strutto morbido, lo zucchero ed il sale, accendiamola e cominciamo ad impastare piano piano e lentamente, facciamo colare l’acqua con il lievito a filo e facciamola incorporare al resto dell’impasto, l’impasto resterà abbastanza morbido, anzi quasi molliccio, non importa aumentiamo la velocità dell’impastatrice e lasciamola lavorare per circa 5 minuti abbondanti, comincerà a prendere consistenza e struttura, lasciamola lavorare ancora l’impasto  diventerà ancora  più  consistente , ma sempre morbido, aggiungiamo a filo altri 30 ml di acqua sempre tiepida, sembrerà che l’impasto si ammolli in realtà dovrete farlo rilavorare, e continuiamo ad incordare, passati altri 5 minuti l’impasto salirà verso il gancio, allora è il momento di lavorarlo con le mani, vedrete che se avete seguito alla perfezione le mie istruzioni si appiccicherà alle dita a questo punto versiamo su di un piano di lavoro spolveriamo con un poco di farina e lasciamogliela assorbire lentamente lavoriamoci su come se fosse un momento unico tra voi e lui, se ancora si appiccica alle mani aggiungente poco per volta altra farina ma ogni volta sempre pochissima, a questo punto è il momento di riporlo su di una ciotola e farlo lievitare per almeno 1 ora in forno con la lucina accesa.
Appena avrà raddoppiato il suo volume è il momento di formare tante palline di circa 50 g l’una, rivestiamo la placca  con della carta  forno e riponiamo il tutto in forno e facciamo lievitare per un’altra ora. Appena avranno raddoppiato il loro volume inforniamo a 180° per circa 20 minuti, ma controllate la cottura, evitate di farli troppo cotti potreste rischiare di indurirli, appena saranno abbastanza freddi potete congelarli e scongelarli 20 minuti prima dell’utilizzo e sembrano appena fatti.

Per la macedonia:

1 pera conference (la prediletta della principessa di casa)
2 fette di Ananas
30 gr  di  gocce di cioccolato
30 gr di mandorle.
Sbucciamo la pera, puliamo l’ananas, tagliamole a dadi grossi aggiunto le gocce di cioccolato e le mandorle, e servita fredda (questa me la sono pappata io )
Per il thè:
1 bustina da infusione in acqua calda 
Alle uova ho accompagnato qualche fettina di bresaola appena appena scottata in padella.
Non spero di vincere come sempre ma come diceva mio nonno : l’importante che fai!! Giusto!!
Dunque con questa ricetta partecipo all’MTC