luglio 2013 archive

Ungiroincucina come foodblogger entra in ferie

By ungiroincucina2

Buon mercoledì cari amici, mancano esattamente 7 gg lavorativi dall’inizio delle mie ferie..e poi…finalmente tutti al mare.tutti al mare a vedere le xxxxx chiareeee… -.-  chiudo battenti fino a settembre, manco per tutti e per tutto, stacco smartphone( non ci credete questo non lo staccherò), pc, radio TV, ipad, lavatrici, lavastoviglie,aspirapolvere,  ferro (sopratutto, ed in primis) condizionatori (no questi no ! ) caricabatterie ( nooooo e poi come faccio con il mio smartphone),   tutto e non ci sono per nessuno! ^_^
E siccome sto per terminare le scorte frigorifere, e siccome non ho voglia (stranamente) di nulla, pure i miei fornelli stanno andando in vacanza, anzi loro si sono messi in ferie molto tempo prima rispetto alla sottoscritta   ieri sera per cena mi sono data al tritato (tanto per cambiare) e alle melenzane di seta lucente, e allora che ci faccio con entrambe le cose?
Questi pseudo involtini di melenzane, o rotoli di melenzane, non lo so è da stamattina che ci penso e un nome giusto a questa ricetta non riesco a darglielo. Vi giuro se poi accompagnate “a queste non so cosa” un riduzione di aceto di vino bianco con rosmarino e qualche spicchietto di aglio, ma che ve lo dico a fà!! la morte loro!
Dunque per la ricetta delle polpette vi rimando qui , quindi anche gli ingredienti saranno gli stessi, poi tagliate a fette non spesse le melenzane per la loro larghezza adagiate un pochino di impasto delle polpette, infilzatele negli stecchini grandi, oleate la teglia ed infornate a 200° per circa 20 minuti.
Dico non so se avete capito la modalità vacanza è arrivata anche qui..con un anticipo di 7 gg ma fa lo stesso, quindi non resta che salutarvi sperando di portarvi buone nuove a settembre e chissà…chissàà 
un bacio a tutti BUONE FERIE BUONE VACANZE UN GIRO IN CUCINA ENTRA UFFICIALMENTE IN FERIE COME FOODBLOGGER 

La focaccia Messinese Capitolo primo

By ungiroincucina2

E alla fine focaccia fu, mi sono informata, ho studiato, ho chiesto ad altre foodbloggers che tra le altre cose si sono messe subito a disposizione, ho letto varie ricette sul web, letto libri dedicati completamente ala cucina siciliana, interpellato esperti panettieri messinesi…quando alla fine ho chiesto solo di sfuggita a mia nonna..e mi fa …MA SCUSAMI CHE  BISOGNO HAI DI FARE TUTTU STU MACELLU…ME LO HAI CHIESTO? IO LA CONOSCO LA VERA RICETTA.. e questo è stato il mio sguardo -.-!
Detto questo ho davvero adoperato gli ingredienti che mia nonna mi ha consigliato, ma poi alla resa dei conti ho adottato un altro metodo di lievitazione, quindi doppia lievitazione.
Mia nonna non era contenta come al solito suo..ma vabbè tanto poi alla fine si fa come dico io.. ^_^
Ingredienti:
500 gr di Farina di semola;
200 gr di Farina 00;
150 ml di Olio evo;
Acqua 500 ml  tiepida ( ma potrebbe servirvene di più a seconda di quanto vogliate morbido ed elastico l’impasto)
1 cubetto di lievito di birra;
Sale q.b.
1 cucchiaino di zucchero;
100 gr di acciughine sott’olio;
20 pomodorini pachino;
300 gr di Scarola (indivia riccia);
 200 gr di scamorza.
Per la preparazione della base della focaccia si procede così: sciogliete il lievito in acqua tiepida, disponete le farine a fontana mettete olio evo sale e lo zucchero e cominciate ad impastare e a filo cominciate a versare l’acqua, lavorate per bene con i pugni serrati, incordate e alla fine lasciate lievitare per circa 1 ora in forno chiuso.
Appena l’impasto è lievitato, toglietelo dal recipiente e tagliatelo a metà e sistematelo nella teglia dove intendete cuocere la focaccia, (regolatevi con le quantità a seconda del tipo di teglia), la teglia sarà meglio ungerla di olio di semi, a questo punto lasciatela lievitare nuovamente, adagiate le acciughine ed i pomodorini ed aspettiamo un’altra ora, nel frattempo portatevi avanti con il lavoro pulitevi la scarola, tagliatevi il formaggio così avrete tutto pronto quando sarà il momento di infornare.
Appena l’impasto sarà di nuovo lievitato, accendiamo in forno a 180° per circa 20 minuti abbondanti, non appena sarà abbastanza cotta portate il forno a 200° adagiate la scarola salatela e pepatela, aggiungeteci il formaggio ed inforniamo per non più di 10 minuti. Godetevela..
P.S. Se la sottoscritta dovesse scoprire che anche questa ricetta non è la vera ricetta della focaccia messinese avrete da parte sua sicuro un secondo capitolo!

Insalata di cous cous

By ungiroincucina2

E ci sono caduta come una pera cotta, capitombolata  nel cous cous, non lo facevo mai, ed ora non smetto di cuocerlo e servirlo in tutte le salse, dunque ero spietata, convinta che per me l’unica vera ricetta del cous cous fosse quella Trapanese, impietrita sulla mia posizione non mi sbilanciavo a parlare quando qualcuno mi diceva che il precotto fosse anche molto buono, ed io: ” si si come no -.-!” E invece…mi sono ricreduta e quel che è peggio ho fatto ricredere pure mia madre LEI Trapanese DOC DOP.
A quanto pare con questa ricetta ho mischiato un pochino di sapori italici, ma il risultato è stato abbastanza soddisfacente e i colleghi hanno gradito.
Ingredienti:
500 gr di Cous Cous( seguire le istruzione per la cottura)
(piccolo consiglio in cottura metteteci qualche fogliolina di alloro)
1 cipolla rossa di Tropea;
10 pomodorini pachino;
1 melenzana;
Sale e pepe q.b.
Per il Pesto:
circa 20 foglie di basilico;
10 gr di mandorle;
100 gr di Parmigiano reggiano grattugiato;
Olio evo q.b.
Sale e pepe q.b.
Prepariamo il cous cous e lasciamolo raffreddare, nel frattempo tagliamo la melenzana a tocchetti e friggiamola in abbondante olio di semi di arichide caldo, appena pronte scoliamole per qualche minuto, poi passiamo al pesto, nel bicchiere del mixer mettiamo il basilico, le mandorle tostate, il parmigiano, olio sale e pepe e frulliamo il tutto, ma non riduciamo in crema, deve restare abbastanza grossolano, sminuzziamo la cipolla, tagliamo e puliamo i pomodorini.
In un’ampia ciotola poniamo il cous cous, le melenzane, i pomodorini, la cipolla, ed infine il pesto, aggiustiamo di sale qualora ce ne fosse bisogno e serviamo freddo…^_^
Eh ditemelo quant’è buono???????
Con questa ricetta partecipo alla raccolta INSALATIAMO

4 anni passano in fretta auguri amore della mamma

By ungiroincucina2

E ci siamo finalmente aggiorno il mio blog, finalmente mi dedico a lui 5 minutini…Ecco quello che ho realizzato per il compleanno della mia piccolina Sofia che ha compiuto 4 anni, ovviamente coadiuvata dalla mia inseparabile socia Therese di fornelliprofumati,  la mia piccolina ha avuto la festa che si meritava, ed io sono stata felice di averle organizzato il tutto, non avendolo potuto fare l’anno precendente che ahimè la salute non me lo ha concesso…Detto questo eravamo circa 50 persone,  insalata di riso, cous cous siciliano, muffin salati (pancetta, wurstel, prosciutto, olive) plum cake salati, quiche con zucchine e pesto di pistacchio, quiche con melenzane e pesto di basilico, insalata di fagiolini patate e cipolla, caponata, crocchette di patate, panini farciti, olive ripiene, polpettone con asparagi e pancetta con salsa ai funghi, arrosto di maiale al latte, con salsa di carote e poi di dolci: panna cotta alla nocciola, tartufi al pistacchio e al cocco, muffin al cioccolato e due torte ovviamente una con peppa pig e l’altra con gli smarties, entrambe pan di spagna morbido con crema al cioccolato. Bhè che volete che vi dica…non è stata una fatica per niente, bastava guardare la felicità di nostra figlia.