Linguine alla carbonara tutta mia

By ungiroincucina2

Nooooooo non mi rimproverate so che non si fa così la carbonara, ma questa è una versione tutta mia, versione da studentessa universitaria, quando non c’avevo una lira, anche ora ad onor del vero non ce l’ho, ma diciamo che è diverso, a quei tempi si andava a piedi per tutta Catania, ci si spostava da una zona all’altra senza autobus pur di risparmiare, si andava alla mensa Universitaria e ogni tanto si sgarrava il venerdì  a pranzo sempre alla mensa ma con la pizza, che tempi, e che magrezza.
Anche se poveri ma furono gli anni più belli, e poi c’era Lui il mio amore, colui che mi rapì il cuore un lontano febbraio di 14 anni fa viveva con altri ragazzi e che risate, ma quanto potessero essere bravi a fare i casalinghi, bhè tanto di cappello, sapevano cucinare, stirare, pulire, lavare.
Ma io non ero in vena di studiare, volevo abbandonare l’università e buttarmi a capofitto su altre cose : corsi di cucina, in primis, ma indovinate??? mio padre ovviamente non era d’accordo,!!
Sulle mie scelte non lo è stato mai, ma pazienza.
In preda ad una crisi di nervi, di quella veramente tosta, me ne vado di casa e mi impiego presso un call center che mi rende autonoma, cercando contemporaneamente di studiare, ma voglia zero sotto sotto, e l’alito di mio padre che continuamente diceva :” SBRIGATI, SBRIGATI, NON TI MANTENGO PIU'” ed in uno dei tanti esami mi si avvicina lui costernato per me e circondato da un alone di luce, e mi fa e senza che mi conoscesse ( ma questo lo pensavo io) mi fa: ” Forza Francesca coraggio- accarezzandomi un braccio- sei forte e ce la puoi fare!”
E lì per quanto è vero Dio sono caduta come una pera troppo matura dall’albero.!!
Ma da quel momento non gli feci capire nulla  mi ero innamorata!!! e da lui me la facevo a debita distanza, per paura di una possibile delusione, lo guardavo dalle spalle mentre avevamo le coincidenze con i corsi, ed era magnifico, maestoso ed unico, ma sospiravo e mi dicevo, non sarà mai mio!!  Ma un lunedì di Pasquetta, mi sento squillare il mio mitico E-tacs, vi ricordate? uno dei primi cellulari,  non so come avesse fatto ad avere il mio numero e mi dice:” MI SONO INNAMORATO DI TE…!!” E da quel momento in poi sia fatta la volontà di Dio!
Ingredienti:
250 gr di Linguine;
3 uova;
125 gr di Pancetta dolce;
Olio evo;
Sale e pepe q.b.;
un bel ciuffetto di prezzemolo.
Mettiamo a cuocere la pasta in abbondante acqua salata, nel frattempo in una padella rosoliamo la pancetta con un filino di olio evo, appena è ben rosolata, spegniamo la fiamma, e rompiamoci dentro le uova giriamo il tutto ma state attenti a togliere tutto davvero dal fuoco, in caso contrario le uova si rapprendono, e il risultato sono  uova strapazzate, e vanno bene solo se non volete mangiarvi la pasta, ma voi state seguendo la ricetta della mia carbonara, quindi ….
Aggiungetevi un mestolo di acqua di cottura della pasta , scoliamo e armatevi di una bella ciotola versate il composto di uova e pancetta e la pasta, pepate, e aggiungete il prezzemolo ( se vi va) ^_^

Comments are closed.