Fusilli a quel che resta del salmone

By ungiroincucina2

Giornissimo, che c’è??? lo so sempre fusilli al salmone visti e rivisti?..ma nooooo voi come li fate?
bhè io ho un segreto e ve lo svelerò. Intanto comincio con il dirvi che sono iperinnamorata della mia Nikon,e che presto anch’io cambierò l’immagine del mio profilo, sarò io con la mia nikon inseparabile, tipo una very professional ;-)..e poi così potrete prendermi in giro quanto volete, sarò sempre pronta ahahahahahaha.
Scherzi a parte ho realizzato questo primo piatto in pochissimo tempo e davvero senza panna è riuscito abbastanza bene. In più per smaltire tutto il salmome rimasto si può pensare di cuocerlo così.
Ingredienti:
250 gr di salmone affumicato;
150 gr di formaggio alle erbe;
2 cipollotte fresche dell’orto del Nonno Totò;
1/2 bicchiere di vino bianco
Prezzemolo
Olio evo (io Olio Dante)
Sale e pepe q.b.
Facciamo cuocere la pasta in abbondante acqua salata ( ma non troppo, regolatevi con il discorso che il salmone è già abbastanza salato), nel frattempo in una padella facciamo rosolare i cipollotti, buttiamoci dentro il salmone tagliato a striscioline sottili facciamolo rosolare e sfumiamo con il vino, lasciamo evaporare, appena cotto, versiamo il formaggio alle erbe lasciamo amalgamare il tutto scoliamo la pasta, allunghiamo il nostro preparato con un po’ di acqua di cottura della pasta saltiamo i fusilli e spruzziamoci il prezzemolo aggiustiamo di pepe.
Successo garantito e non c’è panna., il risultato a parer mio è migliore ^_^ Buon pranzo
Con questa ricetta partecipo al contest La Cucina del riciclo.

Comments are closed.