dicembre 2012 archive

Buon Compleanno Nonna Rocca

By ungiroincucina2

Buon compleanno Nonnina mia 84 anni sono tanti..ma resti sempre nel mio cuore, come quando ne avevi 50, come quando giocavamo a rincorrerci per tutta la casa, come quando giocavamo a cantare e a cucinare e poi grazie a te sono diventata così..
Grazie 2000000000000 di volte, grazie per essermi stata vicina quando volevo parlare, quando volevo piangere, quando ero innamorata, e quando sono stata tradita, quando ti ho presentato quello che sarebbe stato il mio futuro marito e quando ti ho detto che mi sarei sposata, quando ti ho restituito 10 anni in meno quando ti ho detto che ti avrei fatta diventare Bisnonna e quando mi tieni ancora ora Sofietta nel momento del bisogno. Ti voglio bene e non immagini quanto.
Ingredienti:
2 Basi moretta (per la ricetta clicca qui)
Per la crema sono
200 ml di panna montata;
100 gr di pasta di nocciola;
100 gr di nocciole tostate e rotte con il batticarne ;-);
2 confezioni di Kitkat..e decorazioni a vostro piacere;
Per la bagna;
100 ml di acqua;
40 ml di Bayles;
Scaglie di ciocco bianco e fondente a piacere.
Montiamo la panna abbastanza ferma, aggiungiamo la pasta di nocciole, e mettiamo in frigo nel frattempo
tagliamo i dischi di moretta dello spessore di circa 2.5cm bagniamoli ( alla nonna piace bagnatissima), e  con l’aiuto di una sac a poche alterniamo gli strati di crema e noccioline, fino a l’ultimo strato di base moretta.
Per finire decoriamo con pochissima panna giusto quella che serve per far attaccare i kitkat, e gli zuccherini sopra con le scaglie di ciocc.. Auguri nonna buon compleanno..^_^

Paella per il Recipe.Tionist di Dicembre

By ungiroincucina2

Eccomi questo mese sono di nuovo pronta a partecipare al contest di  Dicembre Elifla, e devo dire che quando ho curiosato tra le ricette di Giulia non ho avuto dubbi, primo perchè era ora che io la provassi questa ricetta, e secondo perchè ancora la mia cucina non si era occupata di ricette internazionali..quindi era proprio arrivato il momento…e siccome provo, e riprovo e sperimento e risperimento e finalmente ho sperimentato questa Paella.

Ingredienti
4 cosce di pollo
50 di Farina 00
Olio evo (Io Olio Dante)
1.5l di Brodo vegetale
500g Riso per paella
6 Gamberoni
1/2 cipolla
2 Peperoni
120 gr di Piselli
Sale e pepe q.b.
2 bustine di zafferano
2 cucchiaini di Paprika
Scaldiamo l’olio nella wok tagliamo le cosce di polli a bocconcini non troppo grossi , infariniamoli e soffriggiamoli. Appena saranno abbastanza rosolati aggiungiamo i pomodori  e cuociamo per circa 10 minuti, aggiungiamo il riso lasciamo tostare qualche minuto e  non tutto il brodo (un pochino teniamolo da parte qualora ci dovesse servire) e mescoliamo per benino e in ultimo aggiungiamo zafferano e parika, abbassiamo la fiamma e cuociamo a fuoco lento, facendo attenzione che non attacchi nel fondo, anche se con la wok questo non dovrebbe accadere, ma qualora accadesse allora aggiungiamo altro brodo. Come dice Giulia non va mescolato il riso va solo mosso con un cucchiaio di legno per una cottura uniforme. Il riso vuole circa 20 minuti di cottura e dobbiamo accertarci che tutto il brodo sia completamente assorbito. Mi sono presa la licenza di mettere i peperoni…molto graditi a me..^_^
Nel frattempo in una padella ho fatto rosolare i peperoni tagliati a listarelle e gamberi con altro olio evo  fatti cuocere per benino e ho aggiunto i piselli appena furono abbastanza cotti ho buttato tutto nel riso li ho fatti girare per benino ho preso un coppa pasta rotondo e servito la Paella così i miei ospiti hanno gradito moltissimo (Marito e Figlia ).
In Spagna la mangiano direttamente nella padella… ^_^

Calamari ripieni al pesto di mandorle

By ungiroincucina2

Sono semplicemente una goduria,  stavolta devo dare atto alla mia mamma che come le fai lei, nessuno! Quindi non me la sento di dire che li ho fatti io, ma in ogni caso so come si fanno e a me non vengono come a lei..quindi tanto di Chapeau alla mamma!
Allora lei li fa così:
4 Calamari puliti, lavati,
Le testoline e le ranfe   mettetele da parte;
1 cipolla;
10 pomodorini;
1 bicchiere di vino bianco;
Per il ripieno;
circa 200 gr di Mollica di pane tostata;
80 gr di Parmigiano grattugiato;
Olio evo (io Olio Dante);
Prezzemolo abbondante;
Sale e pepe q.b.
Per il pesto;
100 gr di Mandorle;
tanti ciuffetti di prezzemolo;
Olio evo.
Puliamo i calamari, intanto in una padella facciamo soffriggere la mezza  cipolla, rosoliamo le ranfette e le testoline dei calamari, ( ma non tutte alcune mettiamole da parte) appena saranno cotti sfumiamoli con mezzo bicchiere di vino bianco,aggiungiamo i 5  pomodorini, lasciamo cuocere, togliamo dal fuoco e mettiamo la mollica, il parmigiano, il prezzemolo il sale e il pepe e amalgamiamo il tutto per bene, risulterà un impasto molto morbido anzi deve essere morbidissimo. Appena abbiamo finito di preparare l’impasto per il ripieno, riempiamo i calamari con questo impasto.

Nel frattempo con l’altra mezza cipolla facciamo un altro soffrittino ci mettiamo i calamari ed il resto delle ranfette  e rosoliamo per benino, sfumiamo con l’altro mezzo bicchiere, aggiungiamo gli altri 5 pomodorini o anche di più,  e lasciamo cuocere per circa 10 minuti, se sono freschi il tempo di cottura è veramente poco. Appena siete pronti per servire prepariamo il pesto di mandorle: dunque nel bicchiere del minipimer mettiamo le mandorle il prezzemolo l’olio abbondante e pochissima acqua calda, frulliamo il tutto e adagiamo sopra i calamari…godeteveli ^_^

Crostata alle pere e diamo inizio alle feste

By ungiroincucina2

Ci sono delle cose che tu dici..bhè doveva andare così…ci sono altre invece che dici: mò basta e che cacchio tutte a me..
Ebbene si a me stanno capitando tutte di fila, e francamente adesso mi sto scocciando un pochino, io ero quella che non parlava mai, che non si faceva sentire, che non contestava, che non proferiva nessun commento per paura di essere debellata tipo male incurabile, ma adesso da un po’ non ho più peli sulla lingua, e se una cosa la devo dire la dico tanto non perdo nulla anzi acquisto credibilità soprattutto a me stessa e mi faccio onore davanti gli occhi di mia figlia, che un giorno potrà dire…thò guarda mia mamma è una guerriera, poi quanto durerà questo stato di intrapendenza non m’è dato saperlo, ma so per certo che devo godermelo fin quando ce l’ho perchè solo così faccio valere i miei diritti e solo così la sera vado a dormire con lo spirito di chi sta facendo qualcosa per cambiare questo schifo..!!
A cosa mi riferisco bhè non è difficile capirlo ma  neanche facile, tutto quello che mi assilla è il lavoro! Ho dato tutto per lui, ho dato il cuore, l’anima, la famiglia, e adesso.. bhè adesso non mi viene restituito nulla anzi mi viene tolto.
Ma una parola in più la spendo..SONO STUFA!!!! e sono due parole!!!!
Non continuo..perchè a parere di molti e so di chi, appaio polemica e con questo francamente corro anche il rischio di perderlo il lavoro…ma tanto come diceva mia nonna “PIù scuro di mezzanotte non può fare”.. e mi sa che è già arrivato il momento di prendere ognuno la sua strada!
Ingredienti:
Per la Frolla:
150 gr di Zucchero;
2 Uova;
250 di Farina 00;
200 di Burro Bavarese;
2 cucchiai di succo di limone ( io Polenghi);
1 Bustina di vanillina;
Per il ripieno:
4 pere Imperatore che si prestano per la cottura;
3 cucchiai di zucchero di canna;
2 cucchiai di succo di limone;
1/2 bicchiere di Bayles;
Scaglie di mandorle a volontà.

Prepariamo la frolla, in una spianatoia mettiamo tutti gli ingredienti in polvere per formare la fontana, poi aggiungiamo il burro freddo  e le uova, lavoriamo fino ad ottenere un composto omogeneo ed uniforme e soprattutto compatto.
p.s se la frolla vi sembra piuttosto morbida, aggiungente un pochino di farina
 Formiamo una palla e copriamo con un foglio di carta trasparente, poniamo in frigo e facciamola raffreddare per almeno 2 ore..
Nel frattempo in una padella facciamo andare le pere tagliate a fettine non troppo spesse, e facciamo cuocere e caramellare con lo zucchero ed il resto degli ingredienti, lasciamo raffreddare il tutto.
Usciamo la frolla dal frigo lavoriamola su un piano di lavoro con la farina per evitare che si attacchi, imburriamo ed infariniamo la teglia per la crostata poniamoci  la frolla livelliamo i bordi, adagiamo le pere e le scaglie di mandorle, ed inforniamo a 180° per almeno 20 minuti se il forno è caldo..
La crostata sarà pronta quando i bordi diventeranno abbronzati attenzione a non cuocerla troppo rischiate di renderla piuttosto dura!
^_^ un sorriso ve lo lascio perchè voi mi rendete felice!

Pasta “riciclata” per il pranzo in ufficio

By ungiroincucina2

La mia, in verità, è una scusa…ma se non fossi stata in ufficio..avrei comunque “scassato” a casa questo primo piatto, perchè a casa nostra non si butta nulla, men che meno adesso che siamo senza stipendio da 6 mesi…e si continua ad andare in ufficio nonostante tutto (Stakanov a confronto mi fa, anzi ci fa, visto che c’è anche mio marito con me, un baffo), detto questo mi attengo solo alla ricetta di queste pennette….perchè stavolta avrei proprio voglia di dileguarmi in graziosi intrattenimenti sindacali..ma…non lo farò..perchè non ne ho voglia, perchè potrei uscire fuori in discussioni polemiche, perchè sta arrivando Natale e forse lo passerò senza “soldi”. in ogni caso sarà pieno di grandiose mangiate…perchè a mia figlia non deve mancare il calore che solo il Natale sa dare, e soprattutto perchè il Natale porta con sè anche il fine anno…ed io, e sapete anche perchè, non vedo l’ora finisca…

Ingredienti:
250 gr di pennette;
3 pomodori pelati;
1 cipolla:
Olio evo
Sale e pepe q.b.
150 gr di formaggio filante tagliato a cubetti;
Abbondante parmigiano reggiano grattugiato.

Cuociamo la pasta in abbondante acqua salata, nel frattempo, in una padella rosoliamo la cipolla con l’olio buttiamoci i pomodori e facciamoli cuocere per circa 10 minuti, il tempo che stringano un pochino, ma non troppo, scoliamo la pasta, in una terrina (va bene anche la pirofila di vetro che vi servirà direttamente per cuocerla in forno) mettiamo i pomodori, la pasta, il formaggio, il parmigiano,  aggiustiamo di pepe..giriamo il tutto cospargiamo di abbondante parmigiano e inforniamo a gratinatura per circa 15 minuti a 220°..^_^
La sera mi era rimasta molta pasta che avevo preparato solo saltata in padella, allora di necessità virtù ho ideato quest’altra ricettina..buon pranzo signore e signori…^_^ oggi da noi si mangia così..in ufficio o.O

Pollo croccante

By ungiroincucina2

Allora volete una ricettina veloce e buona, oggi poi che siamo a lunedì e tanta voglia di cucinare non ce l’avete..visto la domenica trascorsa?
Eccovela non ci vuole niente di eccezionale e soprattutto è gradita a grandi e piccini..ma soprattutto a piccini.
Per chi mi conosce non amo mangiare ai “grandi Fast Food”…non per me ma per la mia piccolina..qualsiasi cosa cerco sempre di riprodurla ma di farlo in maniera genuina e naturale..e con ingredienti quanto meno di conosciuta provenienza, quindi ho riprodotto i nuggets di pollo..ma non li ho fritti ( e qui il fegato ringrazia, devo ancora smaltire la sbornia colestorolomica post arancine e pitoni messinesi)..quindi li ho messi al forno..e devo dire che il risultato è stato abbastanza eccellente e di comprovata bontà.
Ingredienti:
500 gr di petto di pollo tagliato a cubettoni larghi;
1 uovo;
Sale e pepe q.b.;
150 gr Pan grattato circa;
80 gr di parmigiano grattugiato;
Olio evo (io olio Dante)
Tagliamo i cubettoni di pollo saliamoli e mettiamoli da parte, nel frattempo sbattiamo l’uovo.., nella mollica mettiamo il parmigiano, il sale ed il pepe.
Passiamo il pollo nell’uovo  e poi  nella mollica, e procediamo fino alla fine, foderiamo la placca  con carta forno versiamo qualche goccia di olio adagiamo il pollo e inforniamo a 220° per circa 20 minuti…Serviamo caldo ma soprattutto versateci tanto limone ( io succo di limone polenghi)…a me piace così…