Arancine per L’MTC…

By ungiroincucina2

Secondo voi…visto il proliferarsi di arancine di questi ultimi tempi nella blogsfera potevo mancare?
Ma no, ovvio che no!
E così mi sono data da fare..ma che dico, ci siamo dati da fare…
Ho chiamato a rapporto marito e figlia e ci siamo messi a lavorare, è stato un momento meraviglioso, la Sofietta aveva tutte le mani sporche di formaggio e litigava con mio marito perchè voleva assolutamente preparare le arancine …insomma poi alla fine,ma molto alla fine, ha messo il formaggio e si è divertita da morire.
Adesso non voglio dileguarmi in discussioni varie ed eventuali, circa la derivazione esatta del nome stesso “Arancina” o “Arancino”.. del resto vanno a finire sempre in “panza”, ma in ogni caso è giusto sapere che nella sicilia occidentale è Arancina, mentre nella sicilia orientale è Arancino. E siccome..io sono molto imbastardita..mia mamma di Trapani, mio padre di Messina, io ho vissuto per anni a Giarre, ed è risaputo che impazzisco per Trapani..la chiamo …lo dico….lo sto per comunicare…mi scappa…ARANCINA!.
E che ci posso fare io?
In più ne ho fatte un paio con l’uovo di tonno, potevo non chiamarle Arancine?
Al solito la ricetta è presa tale e quale al vincitore dell’MTC di Novembre nonche Puppacena
Ingredienti:

1 kg di riso originario (alcuni usano il Roma)
2,5 l circa di brodo vegetale (con carota, cipolla, sedano)
una bustina di zafferano
50 g di burro
50 g di parmigiano grattugiato
una cipolla medio-piccola
olio evo q.b.
sale q.b.

Per il ripieno all’Uovo di Tonno
30 gr di Uovo di tonno grattugiato;
6 pomodorini ciliegini;
2 spicchi d’aglio;
Niente Sale;
Olio evo
Per il ripieno ai Broccoli e Ricotta
2 cimette di broccoli;
150 gr di ricotta fresca (fatta sgocciolare tutta la notte)
7 pomodorini pachino
1/2 cipollina fresca;
Olio evo;
Sale e pepe q.b.
Per il ripieno ai carciofi e pancetta
3 Carciofi;
60 gr di pancetta dolce a cubetti;
3 spicchi d’aglio;
1 cucchiaino di besciamella per ogni arancino;
80 gr di formaggio filante a cubetti;
Sale e pepe q.b.
Olio evo.
Per la besciamella

125ml   di latte magro
2 cucchiai rasi di farina
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 pizzico di sale

Per la lega

600 ml d’acqua
300 gr di farina
Sale q.b.

Per la panatura 
600 gr di pan grattato sono più che sufficenti
Per la frittura
1.5 l di Olio di semi di arichidi.
Ricopio la ricetta della preparazione del riso tale e quale a Pupaccena  (perchè è così che si fa) non cambio una parola, mentre per il ripieno ci penso da me!
Il riso va preparato con qualche ora d’anticipo, perché al momento della preparazione delle arancine dev’essere ben freddo.
Preparare il brodo vegetale con gli aromi. Una volta pronto, rimuovere la carota, il sedano e la cipolla di cottura e sciogliere lo zafferano nel brodo. Regolare di sale.
In un tegame capiente, dare un giro abbondante di olio evo e fare appassire la cipolla tagliata finemente. Versare il riso e fare tostare un pochino. Versare nel tegame buona parte del brodo, non tutto in modo da poterne aggiungere all’occorrenza regolandosi in funzione del tipo di riso e della sua cottura.
Fermare la cottura quando il riso sarà al dente e si presenterà piuttosto compatto (ovvero non dev’essere cremoso come un tipico buon risotto!). Immergere il tegame nel lavello riempito d’acqua fredda (evitando che l’acqua entri all’interno) e mantecare con il burro e il parmigiano grattugiato. Se serve, per abbattere la temperatura ed evitare che il riso continui a cuocere, rinnovare l’acqua fredda dentro il lavello.
Una volta tiepido, versare il riso dentro una teglia e lasciare da parte affinché raffreddi completamente. Poi coprire con carta d’alluminio e conservare in frigorifero per almeno 3-4 ore.

Ecco le mie versioni:

Arancine all’uovo di Tonno
In una padella facciamo rosolare l’aglio rigorosamente in camicia saltiamo appena appena i pomodorini…e facciamo raffreddare..
In una ciotola versiamo dell’acqua fredda e bagniamoci le mani prendiamo un po’ di riso, come se volessimo creare una polpetta, la poniamo sul palmo della mano e con una leggera pressione spingiamo la polpetta e apriamola, poniamo uno o  due pomodorini e 1/2 cucchiaino di uovo di tonno e richiudiamo con un altro po’ di riso, chiudiamo per bene, passiamo la palla nella lega precendentemente fatta e poi nella panatura friggiamo in abbondante olio di semi.
 Arancini ai broccoli e ricotta

Per il ripieno con i broccoli vale la regola quanto sopra, con un’unica variante per me, per quanto mi riguarda questi li ho fatti a piramide, Prepariamo la solita polpetta ma stavolta sopra il condimento ho messo un’altra polpetta e poi lavorata a piramide..(mi sembrava essere tornata ai tempi della plastilina ^-^)
 ecco la ricetta:

Puliamo i broccoletti (tenerissimi), in una padella facciamo rosolare la cipolla aggiungiamo i broccoletti li facciamo saltare una decina di minuti, dopo aggiungiamo i pomodorini, e cuociamo per altri 10 minuti, alla fine aggiungiamo la ricotta e facciamo asciugare il tutto per non più di 5 minuti.

Arancine ai carciofi e pancetta
Per il ripieno ai carciofi vale sempre la regola quanto sopra descritto, ecco la ricetta del ripieno:
Puliamo i carcioci, tagliamoli i cuori e poniamo all’interno di una ciotola con acqua fredda e tanti spicchi di limone per evitare che si anneriscano.
In una padella rosoliamo l’aglio con olio evo, saltiamo i carciofi aggiustiamo di sale e pepe e appena saranno abbastanza cotti versiamo la pancetta facciamola cuocere e togliamo dal fuoco. Nella polpetta mettiamo un pochino di carciofi un cucchiaino di besciamella e alla fine tre pezzettini di formaggio e richiudiamo.
*Utile consiglio: per preparare qualsiasi arancina dovete assolutamente aspettare che sia il ripieno che il riso siano abbastanza freddi da poter essere lavorati.
Servitevi Signori…oggi in ufficio si mangiano ARANCINE ^_^

Comments are closed.