ottobre 2011 archive

Spatola in Agrodolce

By ungiroincucina2

La mia spatola in Agrodolce
Premesso che non posto una ricettina non so nemmeno io da quanto tempo..cmq sono tornata più attiva di prima e proprio per questo posto la spatolina bella bella….
Ingredienti per 4 persone
1 Spatola intera da circa 1 kg
1 Cipolla
Olio evo
Sale q.b.
Aceto mezzo bicchiere
Zucchero semolato 4 cucchiai
Allora puliamo la spatola e tagliamola a trancetti piccoli delle dimensioni circa di 6 cm, delischiamo, laviamo, saliamo, li lasciamo scolare un pochino e poi l’infariniamo
Nel frattempo riscaldiamo l’olio di semi di arichide nella friggitrice e non appena avrà raggiunto il giusto calore..sarà pronta se alla prova cucchiaio di legno frigge, .friggiamo la spatola, e copriamo con il coperchio, in una padella facciamo rosolare la cipolla aggiungendo un pochino di acqua e la lasciamo cuocere, scendiamo la spatola e le asciughiamo l’olio in eccesso.

Non appena avremmo finito di rosolare la cipolla aggiungiamo la spatola giriamo e rigiriamo tutto, mettiamo l’aceto facciamo evaporare e subito inseriamo anche lo zucchero…et voilà piatto pronto……divertitevi ^_^

rigatoni e fusilli con gambero al pesto di mandorle

By ungiroincucina2

 Sabato mattina mi è venuta voglia di pesce…..quindi vivendo a Paternò reperirlo è stato davvero difficile e siccome mio marito quasi sempre e sottolineo quasi sempre esaudisce qualsiasi mio desiderio, mi ha portata alla pescheria di Catania…..devo dire la verità mi aspettavo di trovare un pochino di pesce fresco in più, ma il tempo di questi giorni non è stato propizio per la pesca, quindi mi sono adattata a quello che di fresco c’era….Ho preparato un pranzetto davvero squisito a detta di mio marito e della mia piccolina con un Primo piatto di Rigatoni e fusilli al gambero e pesto di mandorle…e spatola in agrodolce…..
Cominciamo con il primo:
RIGATONI E FUSILLI AL GAMBERO CON PESTO DI MANDORLE

non è come pensate! la pasta non mi era finita anche se ci sono due formati di pasta diversi, vi assicuro che l’ho fatto volontariamente, per creare originalità e soprattutto dinamicità al mio primo piatto di pesce..
N.B. Il contenuto presente nella wok è stato completamente divorato dalla sottoscritta e dal maritino  nonchè dalla piccolina della casa, che il gambero adora…..
Ingredienti per tre persone:
Gambero fresco 300 gr;
1/4 di cipolla
Mezzo bicchiere di vino bianco..
Olio evo.
Per il pesto:
Mandorle non sgusciate 100 gr;
Prezzemolo fresco almeno 4 rami;
Pomodorini ciliegini;
Olio evo;
Sale q.b.
Cominiciamo con il far rosolare il gambero con la cipolla, io, in questi casi non faccio rosolare la cipolla, metto tutto insieme in questo modo la cipolla mi risulta più digeribile, appena ho rosolato il gambero sfumo tutto con il vino, correggo di sale, nel frattempo preparo il pesto nel recipiente del mixer metto mandorle non sgusciate, prezzemolo, olio evo un pizzico di sale, pomodorini ciliegini e passo al minipimer tutto
Appena il gambero avrà terminato la sua cottura aggiungere il pesto scolare la pasta saltatela e servite CALDISSIMA ^_^

RICETTA DEL RECIPE-TIONIST DEL MESE DI OTTOBRE

By ungiroincucina2

Oggi come promesso posto questa ricetta liberamente tratta dal Blog http://deliciousmeggy.blogspot.com/
mi è saltata subito all’occhio anche perchè il risotto in tutti i modi e in tutte le combinazioni possibili l’adoro….l’unca licenza che mi sono presa è stata quella di non mettere il salmone difficilmente reperibile, per il resto è “papale papale” alla ricetta madre, con l’aggiunta di un pizzichino di peperoncino, nella foto purtroppo la scorza di limone non si vede benissimo in quanto lìho amalgamata nel risotto, chiedo scusa a Meggy ma avevo dimenticato di aggiungerla dopo……
Ingredienti per tre persone :
Fumetto, anche in polvere aggiunto in acqua
1/2 cipolla;
160 gr di Filetti di tonno sgocciolati;
Una noce di burro;
Prezzemolo;
1/2 bicchiere di vino bianco
Peperoncino;
Olio evo
Nella padella rosolare la cipolla con il burro e un filino di olio evo aggiungere il riso farlo tostare, aggiungere il tonno e continuare e terminare la cottura con il fumetto d pesce, avendo cura di mescolare sempre, servire caldo con il prezzemolo tritato, la scorza di limone e quel pizzichino di peporincino che non guasta mai..^_^
 
Con questa ricetta partecipo al contest “The recipe-tionist” di ottobre del blog “CuociCuciDici” di Flavia:
 
http://cuocicucidici.blogspot.com/2011/09/recipe-tionist-di-ottobre-e.html

la cipolla di Giarratana

By ungiroincucina2

 I MILLE USI DELLA CIPOLLA DI GIARRATANA

Premesso che di questo tipo di cipolla ne faccio un uso ed un consumo spropositato….ma una volta non ricordo dove lessi che la cipolla fa bene a tante cose, ma soprattutto concilia il sonno….così dopo averla mangiata nel modo a me più gradito mi lavo per benino i denti, mi corico e aspetto che mi cali la palpebra, credo cali troppo in fretta, visto che mio marito dice di sentirmi ronfare profondamente…AVRA’ FATTO IL SUO GIUSTO EFFETTO? Credo di si!
Allora mi viene regalata da un mio amico, il quale mi dice che non sa come cucinarla, non sa cosa ne deve fare….decido che per quella sera avrei fatto una frittata di cipolla classica, una ricetta dai sapori antichissimi veniiva preparata dalle moglie degli operai che lavoravano in miniera alle moglie dei pastori che andavano a pascolare il bestiame,e si completava il eerchio con le mogli dei pescatori che uscivano alle 4 del mattino per andare in mare….FRITTATA CU PANI E CIPUDDI….. Piatto povero, ma proteico e saporito.
Ingredienti
1/2 cipolla di Giarratana
3 Uova
Un pugno di pan grattato
Un pugno di Formaggio grattuggiato
Foglie di menta
In una ciotola dovete sbattere le uova aggiungere la cipolla tagliata finemente, il formaggio grattuggiato, la menta un pizzico di sale.

Nel frattempo nella padella antiaderente fate scaldare l’olio e aggiungete la mollica fatela appena appena dorare e versate il composto, fatela cuocere da un lato e dall’altro girando la frittata

E POI SERVITELA TIEPIDA….^_^