Risotto alla curcuma con Bimby e senza

Leggero e con pochi ingredienti, questo primo fa dimenticare di essere a dieta, parlo del Risotto alla curcuma che vi racconterò nella mia versione bimby e senza!
E’ inutile dire le proprietà e i benefici della curcuma quante sono, conosciute, inoltre da migliaia di anni: antinfiammatorio naturale, usata anche per le punture di insetti, contiene curcumina, potassio e vitamina.
Ottimo cicatrizzante naturale e fa bene all’apparato digerente.
Ma passiamo all’aspetto che ci interessa, la curcuma è definita la spezia dimagrante, non è che faccia miracoli ed è sconsigliato il superamento di una dose pari a 20 grammi al giorno per non incappare ad effetti collaterali tipo vomito, nausea e diarrea, quindi non abusatene per dimagrire!
E’ importante sapere che essa:

  • fa assimilare meno zuccheri e favorisce la regolarità intestinale;

• mantiene attivo il metabolismo, migliorando la digestione;

Dove mettiamo il lato economico? Molto più economica dello zafferano, la curcuma rispetto a quest’ultima spezia dona più sapore, è un colorante naturale ed è molto più economia!

Insomma benefici da non trascurare, come questo risotto alla curcuma preparato con una quantità minima di ingredienti, dal sapore orientale e particolare…. Parola di una FoodBlogger a Dieta!

Quante calorie ha una porzione da 80 grammi di risotto alla curcuma?

175 calorie

Ecco come si presenta una porzione di risotto alla curcuma!

Risotto alla curcuma con Bimby e senza
Risotto alla curcuma con Bimby e senza

Ingredienti per due porzioni

 

  • 140 grammi di riso
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 10 grammi di olio evo
  • 1/4 di cipolla
  • 200 grammi di acqua ( per versione bimby)
  • 5 grammi di dado vegetale o brodo vegetale fatto in casa qb

Preparazione Bimby del risotto alla curcuma

  1. Mettete nel boccale la cipolla e tritatela con un colpo di turbo;
  2. Aggiungete il dado, .olio e azionate il bimby: temperatura 90, velocità 1 per 3 minuti;
  3. Posizionate la farfalla e versate il riso nel boccale per farlo tostare, cucinate sempre alla stessa temperatura e velocità azionando l’antiorario per 3 minuti;
  4. A questo punto versate l’acqua nel boccale e continuate a cuocere il riso per il tempo indicato sulla confezione, sottraendo i 3 minuti di tostatura. A metà cottura dal foro aggiungete il cucchiaino di curcuma.
  5. Il risultato deve essere un risotto colorato e ben amalgamato;
  6. Servite con prezzemolo se vi piace e pepe;

Preparazione Tradizionale del risotto alla curcuma

  1. Per prima cosa preparate un brodo vegetale: In una pentola fate bollire delle carote, 1 patata, del sedano, qualche pomodorino, mezza cipolla e un pizzico di sale;
  2. In una padella capiente e antiaderente mettete un trito di cipolle, tagliato molto fino, l’olio e un po’ di brodo vegetale;
  3. Fate appassire la cipolla, in questo modo la cipolla non sarà soffritta;
  4. Una volta appassita la cipolla, aggiungete il riso e fatelo tostare per almeno 3 minuti;
  5. A questo punto aggiungete il brodo vegetale fino a coprire il riso e mescolate fino a cottura. Se l’acqua si riduce, sfumate con altro brodo vegetale. Qualche minuto prima della fine della cottura, aggiungete il cucchiaio di curcuma e amalgamatelo per bene.

I consigli di una FoodBlogger a dieta

  • Si consiglia di usare un dado vegetale a basso contenuto di sale e grassi o meglio prepararlo homemade, per ridurre ancora di più le calorie del piatto. Questo in alternativa al brodo vegetale fatto al momento;
  • Per arricchire il piatto potrete aggiungere un po’ di paprika;
  • Buono anche da accompagnamento con petto di pollo arrosto o pesce al vapore!

 

Precedente Pepata di cozze al pomodoro Successivo Muffin Light di Carmen

13 commenti su “Risotto alla curcuma con Bimby e senza

    • unafoodbloggeradieta il said:

      Ho riscoperto la curcuma poco tempo fa… anzi direi proprio scoperto, e devo dire che è davvero buona e ha tante qualità..:) fammi sapere se lo provi! baci

  1. Ma il quantitativo della curcuma è 1 cucchiaino, come indicato negli ingredienti oppure un cucchiaio come specificato nell’esecuzione? Grazie.

    • unafoodbloggeradieta il said:

      Un cucchiaino… forse ho sbagliato a scrivere provvedo subito.. un cucchiaio sarebbe troppo..:)

I commenti sono chiusi.