Lonzino fatto in casa

Il lonzino fatto in casa è uno dei salumi che mio marito sta provando a realizzare in questo periodo;

visto che fuori nevica quindi si sta di più in casa, e che lui ha nostalgia dei salumi italiani, si impegna a questo hobby.

Come potete vedere QUI nel video sul mio canale YouTube, la realizzazione del lonzino fatto in casa è molto semplice.

Ci vuole solo un po’ di pazienza e nel giro di due settimane gusterete con soddisfazione un ottimo lonzino fatto in casa, senza conservanti chimici, e fatto da voi.

 

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    12 giorni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • arista di maiale (magra) 1 kg
  • Zucchero (semolato) 1 bicchiere
  • Sale fino 1 bicchiere
  • Pepe nero 1 bustina

Preparazione

  1. lavate sotto l’acqua corrente l’arista di maiale;

    asciugatela bene con della carta da cucina o con uno strofinaccio molto pulito;

    mettetela in un contenitore di dimensioni adeguate poi cospargetela bene su tutti i lati con lo zucchero;

    mettete il coperchio al contenitore e ponetelo in frigo per 24 ore;

    dopo 24 ore aprite il contenitore, scolate via tutta l’acqua che si sarà formata e sciacquate bene l’arista sotto l’acqua fresca corrente;

    sciacquate bene anche il contenitore poi asciugatelo;

    asciugate bene l’arista con della carta da cucina o uno strofinaccio molto pulito;

    mettete la carne nel contenitore e cospargetela con il sale massaggiandolo per distribuirlo uniformemente;

    rimettete il contenitore in frigo con il coperchio e lasciatelo per 8 ore, se vi piace un po’ più salato lasciatelo 12 ore;

    dopodiché togliete il contenitore dal frigo, sciacquate bene la carne sotto l’acqua corrente, asciugatela benissimo con della carta da cucina o uno strofinaccio molto pulito e cospargetela di pepe nero massaggiandola e cercando di darle una forma circolare;

    noterete che la carne si è ridotta di dimensioni e indurita;

    adesso prendete un gambaletto lungo nuovo dalla confezione, inseritevi l’arista e per dare la forma rotonda se non riuscite con le mani potete anche aiutavi legandola con dello spago apposito;

    appendete il lonzino in un posto fresco e ventilato e attendete una decina di giorni che si stagioni, dopodiché potrete aprirlo, affettarlo e gustarlo con un buon prosecco, o meglio ancora un bel bicchiere di vino rosso.

Precedente Le cozze: come sgusciarle velocemente. Successivo Costine di maiale al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.