Crea sito
Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 21, 2015 in La Sicilia in tavola! |

La noce di Motta Camastra: tra sapori, sagra e tradizioni.

La noce di Motta Camastra: tra sapori, sagra e tradizioni.

Motta Camastra è un piccolo comune siciliano della provincia di Messina, molto conosciuto per la “sua” noce. Il nome deriva dal latino “Junglas Regia” ovvero “Ghianda di Giove”, proprio a sottolineare la bontà e la ricchezza di questo frutto. Alcuni reperti archeologici indicano che i frutti della noce venivano utilizzati come alimento già 9000 anni fa. Le noci sono consumate perlopiù come frutta secca, se vengono tritate possono dar vita all’olio di noci che può essere consumato sia come olio alimentare, sia come olio siccativo nella pittura ad olio, in più da esse si ricava anche il vino di noci, per far questo si preferiscono i frutti molto giovani, quelli che si trovano verso la fine di giugno. Per la produzione del vino di noci, vengono usati i germogli e le foglie facendoli macerare nell’alcool come base del vino. Il mallo di quelle non completamente mature invece viene usato per la produzione del nocino, un liquore diffuso in Europa. La “Noce di Motta Camastra” è conosciuta per le sue proprietà nutritive e organolettiche, recenti studi hanno appurato che può contenere delle quantità di selenio cento volte maggiori rispetto a tutte le altri noci conosciute quali la noce di Sorrento, la noce di Trento e la noce Californiana. Contiene inoltre sostanze come Omega 3 e Omega 6, queste sono componenti essenziali delle membrane cellulari e fanno sì che si tengano bassi i livelli di colesterolo nel sangue e si combattono i rischi di malattie cardio-vascolari. Con le foglie si ricavano degli ottimi decotti e tisane che sono molto utili per combattere malattie come il diabete e l’obesità; gli impacchi del decotto delle foglie sono efficaci anche contro la congiuntivite e le dermatosi. La pianta, invece, favorisce la diuresi, stimola la funzione epatica ed è utile nelle affezioni reumatiche e nel rachitismo. Nel mese di ottobre, Motta Camastra festeggia questo frutto prezioso. E’ nata così la sagra della Noce, una festa popolare arricchita da eventi folcloristici e dalla degustazione di prodotti tipici rigorosamente a base di noci. Queste degustazioni accompagnano i numerosi turisti che incuriositi passeggiano tra le viuzze del borgo, ripercorrendo origini, sapori e tradizioni di un popolo che si avvale dei segreti di un passato riproposti con quel leit motive che ne segna una continuità nel tempo. La noce di Motta Camastra è un prodotto tradizionale siciliano inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

noci foto

Ricetta

Risotto con le noci

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso

100 gr di gherigli di noce

4 cucchiai di panna liquida

50 gr di burro

1 bicchiere di marsala

1 litro di brodo

1 mazzetto di prezzemolo 

2 cucchiai di parmigiano grattugiato 

sale e pepe

Preparazione

Fate fondere il burro in un tegame, unite il riso e lasciatelo tostare per qualche istante.

Bagnate, con il marsala e aspettate che evapori, poi cuocete per 15 minuti mescolando e aggiungendo poco per volta il brodo caldo. 

Trascorso il tempo indicato incorporate la panna e un paio di minuti dopo le noci tritate, il prezzemolo sminuzzato, una presa di sale e una spolverata di pepe. 

Amalgamate, condite con il parmigiano e servite.

risotto noci foto