Pita Mexicana

Pita Mexicana

 

Si fa presto a dire chef

visitate e seguiteci su Instagram e su facebook per rimanere sempre aggiornati

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

  • Piadine (o Tortillas) 4
  • Mais 300 g
  • Carote 1
  • Pomodori ramati 3
  • Avocado 1
  • Fagioli (Red Kidney beans) 400 g
  • Formaggio (tipo Galbanino) 200 g
  • Salsa di pomodori messicana q.b.
  • Guacamole q.b.
  • sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Pita Mexicana

    Procediamo col creare la farcitura per la nostra piadina/tortilla.

    Prepariamo i pomodori, dopo averli ben lavati li andiamo a fare concassè, quindi li priviamo della parte interna e li tagliamo a dadini di mezzo centimetro circa.

    Posizioniamo i pomodori così preparati in una ciotola abbastanza capiente e gli aggiungiamo un pizzico di sale e un pizzico di pepe. Lasciamoli riposare mentre andiamo a preparare il resto.

    Prendiamo la carota, una pulita togliendo la parte esterna con un pelapatate e andiamo a tagliarla a julienne, meglio ancora se si ha una grattugia con cui si riesce a fare delle striscioline sottili.

    Aggiungiamo la carota ai pomodori, prendiamo il mais, scolata e lavata veloce con acqua corrente, aggiungiamo anche questo ai pomodori, mescoliamo il tutto.

    Prendiamo mezzo avocado, privato della buccia e del nocciolo e tagliamolo a dadini sempre di circa mezzo centimetro.

    Prima di aggiungere l’avocado al resto, scolare le verdure dall’acqua rilasciata dai pomodori. Aggiungere un filo d’olio e mescolare bene. A questo punto aggiungere l’avocado e mescolare bene. Condire con guacamole (un cucchiaio da minestra) e con salsa rossa messicana (un paio di cucchiai da minestra). Le quantità sono indicative, aggiustare a proprio gusto, l’unico consiglio, non esagerare con la guacamole essendo contenuto già l’avocado a pezzetti. Mescolare per bene il tutto.

    Prendiamo ora il formaggio e grattugiamolo, non come il grana ma a in modo tale da ottenere delle listarelle più o meno grandi a seconda della grattugia che si possiede.

    Aggiungere metà del formaggio alle verdure e mescolare il tutto per bene.

    I fagioli, prendiamo metà scatola e con un frullatore ad immersione andiamo a frullare in modo tale da ottenere una crema morbida, aggiungendo un goccio di olio o anche solo un goccio di acqua.

    L’altra metà dell’avocado andremo a tagliarla a fettine sottili per la lunghezza.

    Siamo ora pronti a comporre il piatto. Normalmente io lo preparo in questo modo:

     

    • Scaldata veloce in una padella alla piadina/tortilla
    • Posiziono un pochino di crema di fagioli nel mezzo del piatto, poca, serve solo per tenere ferma la piadina/tortilla
    • Appoggiamo la piadina/tortilla nel piatto, non centralmente ma spostata nel quarto in basso a destra
    • Immaginiamo la piadina/tortilla divisa in 4 parti, in basso a destra posizionare della crema di fagioli e dei fagioli interi
    • Piegare la piadina a metà in verticale
    • Nella metà sotto mettere un poco di crema di fagioli, servirà sempre come collante
    • Della metà superiore, aprirla e appoggiare una parte alla metà inferiore
    • Farcire la parte superiore aperta con “l’insalata” preparata in precedenza
    • Nel resto del piatto posizionare qualche fetta di avocado, un poco di formaggio, di carote e di salse varie

     

    A questo punto, resta solo da gustare questo delizioso piatto.

     

    E’ un piatto impegnativo e normalmente fa da piatto unico.

Note

Pita Mexicana, con gli ingredienti corretti diventa un ottimo piatto per chi segue dieta vegana, vegetariana e celiaca

Precedente Penne di lenticchie rosse con crema di patate, cipolle e curry Successivo Tortellini con ricotta e fiori di zucca

Lascia un commento