Falafel con seitan e ketchup di carote

Si fa presto a dire chef su instagram

Falafel con seitan e ketchup di carote

Stupire i propri invitati o famigliari con qualcosa di particolare? Basta davvero poco ed ingredienti semplici, per creare un piatto delizioso. Prova i miei Falafel con Seitan, e Ketchup di Carote: originalissimi e buoni!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

  • Ceci precotti 180 g
  • Seitan 120 g
  • Aglio (spicchio) 1
  • Cipolla 1/2
  • Latte di soia q.b.
  • Curcuma in polvere q.b.
  • Semi di cumino q.b.
  • Sale e Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Carote 2
  • Aceto bianco q.b.
  • Zucchero q.b.
  • Sale q.b.
  • Germogli di barbabietola q.b.

Preparazione

  1. Preparare le carote togliendo leggermente la parte esterna con un pelapatate, togliere testa e coda.
    Tagliarle a metà per la lunghezza ed ogni metà dividerla in 3 sempre per la lunghezza.
    Ora tagliare a cubettini non troppo piccoli e neppure troppo grandi.

  2. Finito di tagliare le carote, versarle in un pentolino del diametro di circa 20 cm e sufficientemente alto.
    Versare l’aceto fino a copertura delle carote e coprirle con almeno un dito di aceto sopra le carote.
    Versare lo zucchero nel centro finche’ non fuoriesce dall’aceto … dovrebbe essere meno di una tazza da te.

  3. Portare a bollore e far bollire finche’ le carote non si ammorbidiscono (ci dovrebbe volere un oretta buona)

  4. Bollendo, il tutto andrà a restringersi, aggiungere acqua per continuare la cottura, poca alla volta per non abbassare troppo la temperatura del liquido già in pentola.
    Quando pronte, versare le carote e parte del liquido presente nella pentola nel bicchiere di un mixer ad immersione e frullare fino ad ottenere una crema vellutata, aggiustare il sapore a piacimento con aceto un pizzico di sale ed eventualmente zucchero (ma normalmente non capita quest’ultimo), aumentando la parte liquida si andrà a lavorare sulla cremosità del ketchup stesso.
    Quando si e’ raggiunto il sapore e la densità desiderata aggiungere un filo d’olio evo per rendere piu’ lucido il tutto.

  5. Spezzettare in modo irregolare il seitan e farlo saltare in una padella con un filo di olio ed uno spicchio di aglio schiacciato, solo per qualche minuto per insaporire e far fare una piccola crosticina al seitan.
    Mettere i ceci precotti, il seitan, lo spicchio d’aglio e la mezza cipolla tritata grossolanamente in un bicchiere per mixer ad immersione. Aggiungere del latte di soia, non molto per poter frullare il tutto.
    Frullare grossolanamente fino a che ad ottenere un composto omogeneo ma non troppo morbido, teniamo presente che dovremo preparare delle polpettine.
    A questo punto travasare il composto in una ciotola ed aggiungere i semi di cumino, un pizzico di sale e di pepe un filo di olio, un poco di salsa di soia e la curcuma. Quest’ultima servirà solo per dare un bel colore giallo al composto. Se piace il piccante, è possibile aggiungere qualche goccia di tabasco. Mescolare per bene il tutto in modo da distribuire le spezie in modo omogeneo.
    Coprire il composto con la pellicola e farlo riposare una mezzoretta in frigorifero.
    Quando pronti, preparare delle polpettine e cuocerle come meglio preferite, al forno coperte da un filo d’olio oppure fritte in padella.

  6. Servire i falafel elaborati con l’accompagnamento del ketchup di carote che darà una nota acidula e sgrasserà la bocca e guarnire con dei germogli che andranno ad aggiungere un ulteriore sapore al piatto.

  7. Ringrazio la rivista WeVeg per aver scelto anche questo mese una delle mie ricette

    WeVeg Magazine

Note

Piatto ottimo per chi segue dieta vegana, vegetariana, celiaci e per chi è intollerante al lattosio.

Precedente Quinoa tricolore con caponatina di melanzane, zucchine e peperoni condita con olio aromatizzato al basilico Successivo Burger di quinoa con caviale di melanzane

Lascia un commento