Cucchiaio di Brisèe con Formaggio e Fichi alle 2 Consistenze

Si fa presto a dire chef su instagram

Cucchiaio di Brisèe con formaggio e fichi alle 2 consistenze

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Porzioni:4

Ingredienti

  • Farina di Kamut® 250 g
  • Olio extravergine d’oliva 80
  • Acqua 50
  • Sale 1 pizzico
  • Ricotta 150 g
  • Fichi 20
  • Zenzero q.b.
  • Zucchero di canna q.b.

Preparazione

  1. Cominciamo col preparare la pasta brisèe salata, in questa versione con farina di kamut.
    Setacciare la farina in modo che non crei grumi nell’impasto che poi diventa difficoltoso eliminarli. Versare la farina in una ciotola, unire il sale e l’olio. Con un cucchiaio di legno, mescolare molto bene gli ingredienti in modo da amalgamarli alla perfezione aggiungendo l’acqua pian piano.

  2. Quando sarà in parte grumosa ma che tende ad amalgamarsi, impastarla per bene su di un ripiano cosparso con della farina fino ad ottenere una palla ben compatta.
    Avvolgerla nella pellicola e farla riposare per una mezzoretta in frigorifero.

    Mentre l’impasto riposa, prendiamo la polpa di una quindicina dei fichi che abbiamo e la mettiamo insieme ad un paio di cucchiaini di zucchero in un padellino e facciamo amalgamare per bene il tutto a fiamma bassa, senza far cuocere completamente ma fino a che non otteniamo un composto non troppo liquido ma un po rappreso.

  3. Prendiamo il nostro impasto e dopo averne staccato una pallina procediamo e lo stendiamo con l’aiuto di un mattarello.
    Non troppo fine altrimenti i nostri cucchiai non sopporteranno il peso della farcitura.
    Rivestiamo con l’impasto steso alcuni cucchiai in ferro, precedentemente unti con olio di oliva per facilitare il distaccamento successivo.
    Rivestiamo solamente la parte superiore del cucchiaio e facciamo il manico non troppo lungo.

  4. Inforniamo i nostri cucchiai, 200 gradi per circa 10 minuti, meglio sempre controllare però perchè non tutti i forni casalinghi hanno la stessa resa.
    Quando hanno assunto un bel colore dorato, togliamo e prepariamone degli altri se serve. Eventuali bolle possono essere bucate e schiacciate, tanto poi verranno coperte dalla farcitura.
    Mentre il tutto è in cottura, grattugiamo dello zenzero ed uniamolo alla ricotta vegetale per rafforzarne il sapore e creare un buon contrasto col dolce dei fichi.

  5. Coi fichi rimasti, tagliare delle fettine sottili possibilmente in misura dei cucchiai.
    Creare delle quenelle con la ricotta insaporita e preparare ogni singolo cucchiaio per la presentazione in tavola o buffet.
    Personalmente ho messo la ricotta, sopra a glassare la composta di fichi preparata in precedenza e la fettina di fico fresco, ben lavato e magari fresco da frigo.

    Degustare il tutto con piacere in un sol boccone.

  6. Ringrazio la rivista WeVeg per aver scelto anche questo mese una delle mie ricette

    WeVeg Magazine

Note

Piatto ottimo per chi segue dieta vegana, vegetariana e per chi è intollerante al lattosio.

Precedente Finto Filetto di Pesce al Tofu in Acqua di Pomodoro Successivo Tagliatelle di farro con zucca e chiodi di garofano

Lascia un commento