Conchiglie con asparagi alle 2 consistenze, pomodorini e tofu

Si fa presto a dire chef su instagram

Conchiglie con asparagi alle 2 consistenze, pomodorini e tofu

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

  • Pasta (conchiglie) 320 g
  • Tofu (affumicato) 350 g
  • Asparagi 30
  • Pomodorini 40
  • Mandorle 20
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Per preparare le nostre conchiglie con asparagi, tofu e mandorle cominciamo con:

    Portiamo a bollore una pentola d’acqua, quando starà bollendo aggiungiamo del sale grosso.
    Puliamo gli asparagi, separiamo le punte che terremo da parte mentre i gambi li mettiamo a bollire nella pentola che abbiamo preparato e tagliamo a cubetti (max mezzo centimetro) il tofu affumicato.
    Diamo una bella lavata ai pomodorini. Prendiamo metà di questi e li andiamo a tagliare in 2 per la lunghezza.

  2. I gambi degli asparagi devono bollire almeno una decina di minuti, si devono ammorbidire perché andremo a frullarli per ottenere una crema liscia e vellutata, se serve aggiungendo dell’olio evo oppure poca acqua di cottura.

  3. Mentre prepariamo la crema aggiustiamo il sapore con sale e pepe.
    Andremo a togliere i gambi dall’acqua senza buttarla perché ci andremo a cuocere la pasta. Prima però ci buttiamo le punte di asparago, una bella sbollentata per 3 o 4 minuti, devono cuocere ma rimanere ancora abbastanza croccanti.

  4. Togliamo le punte e ci buttiamo la pasta, le nostre conchiglie, i tempi di cottura normalmente sono intorno ai 12 minuti ma leggere le tempistiche sulla confezione.

  5. Mentre cuoce la pasta, prendiamo una padella abbastanza capiente, un filo di olio, fuoco abbastanza vivace e ci buttiamo il tofu tagliato a cubetti.
    Teniamo in movimento per evitare che si bruci o si attacchi alla padella, dopo 2 o 3 minuti aggiungiamo i pomodorini, sia interi che tagliati a metà.
    Sempre dopo qualche minuto aggiungiamo anche le punte di asparago.
    Teniamo sempre in movimento per evitare che si brucino e prendano un sapore amaro.

  6. Un paio di minuti prima che la pasta sia a cottura andiamo a tenere da parte una tazza di acqua di cottura, scoliamo la pasta e la andiamo ad aggiungere in padella con tutti gli altri ingredienti. Finiamo la cottura della pasta in padella aggiungendo poca acqua di cottura, i pomodorini tagliati rilasceranno tutto il loro sapore che andrà ad unirsi alla pasta ed agli ingredienti.
    Quando la pasta è cotta a puntino andremo ad impiattare.

  7. Sul fondo mettiamo un poco di crema di asparagi preparata in precedenza, poi andiamo a mettere la pasta con tutti gli altri ingredienti, mettiamo in bella vista qualche punta di asparago e dei pomodorini interi. Completiamo il piatto mettendo una granella di mandorle (che avremo tritato in precedenza) che costituirà l’elemento croccante del piatto.

  8. Ringrazio la rivista WeVeg per aver scelto anche questo mese una delle mie ricette

    WeVeg Magazine

Note

Piatto ottimo per chi segue dieta vegana, vegetariana e scegliendo correttamente gli ingredienti anche per celiaci

(Letta da 131 persone, 1 lettori solo oggi)
Precedente Lasagnetta di pasta sfoglia al pesto di porri e pinoli con patate e taccole Successivo Quinoa tricolore con caponatina di melanzane, zucchine e peperoni condita con olio aromatizzato al basilico

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.