Tagliatelle al parmigiano reggiano con pomodori e pinoli tostati

Con questa ricetta partecipo al Contest

4Cooking #PRChef2015

Questo primo piatto è la celebrazione della semplicità, una semplicità preziosa grazie alla presenza di ingredienti che sono l’eccellenza dei prodotti italiani.

Il parmigiano reggiano, che è nella sua straordinarietà, un alimento semplicissimo, ha la capacità di dare sapore e gusto anche al piatto più insignificante.

image

Ho inserito il parmigiano reggiano, lunga stagionatura, nell’impasto delle tagliatelle, per realizzare le quali oltre a questo ingrediente ho voluto procurarmi una farina che fosse all’altezza, quindi sono andata al mulino dove mi rifornisco e ho preso la farina di grano duro integrale del Senatore Cappelli.

Vi garantisco che una pasta così non ha eguali, provare per credere.

Per l’impasto:

500 grammi di farina,

5 uova grandi,

50 grammi di parmigiano reggiano 33 grattugiato.

Prepariamo la fontana con la farina, rompiamo le uova, aggiungiamo il parmigiano e il sale.

Con l’aiuto di una forchetta iniziamo ad incorporare le uova, fino a quando non otterremo un impasto lavorabile con le mani.

Impastiamo fino ad ottenere una palla liscia e omogenea, avvolgiamola nella pellicola e lasciamola riposare in frigo almeno un paio di ore, io l’ho tesa il giorno dopo.

Riprendiamo l’impasto e con il mattarello tendiamolo quanto più possibile sottile.

Lasciamo asciugare la sfoglia, dopo di che arrotoliamola, infarinando la superficie e tagliamo le tagliatelle dello spessore di mezzo centimetro circa.

Prepariamo ora il condimento, semplicissimo anche questo, un buonissimo sugo di pomodoro, con l’aggiunta di basilico e pinoli tostati, spolverato naturalmente con una abbondante grattugiata di parmigiano reggiano, questa volta con 24 mesi di stagionatura, un pochino più “scioglievole”.

Pomodorini, 30 più o meno,

uno spicchio di aglio,

tre cucchiai di olio extravergine di oliva,

basilico a piacere,

una manciata di pinoli,

parmigiano reggiano grattugiato grande,

sale qb.

Mettiamo a bollire l’acqua salata.

In una padella, scaldiamo l’olio con l’aglio, che poi toglieremo.

Tagliamo i pomodorini a metà e aggiungiamoli facendo cuocere qualche minuto, regoliamo di sale e aggiungiamo il basilico spezzettato.

Tostiamo i pinoli e teniamoli da parte.

Scoliamo sommariamente le tagliatelle, potrebbe servire un mestolo di acqua della pasta, e saltiamole nel sugo di pomodoro.

Serviamo e su ogni piatto, distribuiamo una cucchiaio di pinoli e scaglie di parmigiano.

image

Queste sono le tagliatelle al parmigiano reggiano con pomodori e pinoli tostati.

image

 

 

 

Precedente Cheesecake ai lamponi senza cottura Successivo Gelato alla banana

2 commenti su “Tagliatelle al parmigiano reggiano con pomodori e pinoli tostati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.