Strudel di patate e prosciutto

Lo strudel di patate e prosciutto  una valida alternativa per la cena, oppure una soluzione per accompagnare un aperitivo, basta tagliarlo a cubetti.

image

Un rustico salato buonissimo e molto semplice da preparare, gli ingredienti che più reperibili non si può e la comodità di poterlo preparare in anticipo oppure in abbondanza e congelarlo non ha prezzo.

Provatelo e diventerà un must delle vostre cene improvvise e veloci.

Gli ingredienti sono i seguenti:

un rotolo o due di pasta sfoglia,

4 patate,

250 grammi di ricotta,

due cucchiai di olio extravergine di oliva,

sale e pepe a piacere,

100 grammi circa di scamorza o altro formaggio,

fette di prosciutto cotto quanto basta per coprire la superficie della pasta,

tuorlo d’uovo,

semi di sesamo.

Lessiamo le patate, sbucciamole e schiacciamole ancora calde.

Accendiamo il forno portandolo a 180° di temperatura.

Condiamo le patate con olio sale e pepe, incorporiamo la ricotta e mescoliamo fino ad ottenere un composto omogeneo, non importa se non è proprio liscio.

image

Srotoliamo la pasta sfoglia, copriamola con il composto di patate, affettiamo il formaggio scelto e distribuiamo le fette sulle patate.

image

In ultimo copriamo con le fette di prosciutto cotto, avvolgiamo su se stessa la pasta e formiamo il classico rotolo da strudel.

Facciamo dei tagli sulla superficie in modo da fare uscire l’umidità.

Battiamo un tuorlo con un cucchiaio di acqua e spennelliamo la superficie.

image

Distribuiamo i semi di sesamo, che grazie alla presenza dell’uovo resteranno attaccati bene bene.

Inforniamo e lasciamo cuocere per 30 minuti circa, regoliamoci con il colore.

Se dovesse colorarsi troppo prima della cottura completa, proteggiamo la superficie con della carta stagnola.

image

Sforniamo e serviamo dopo qualche minuto in modo da poterlo tagliare più agevolmente.

image

lo strudel di patate e prosciutto è pronto, se volete, si possono realizzare dei mini strudel mono porzione e utilizzare anche altri semi per decorarli.

 

 

 

 

 

Precedente Girelle al prosciutto e semi di papavero Successivo Zabaione caldo all'arancia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.