Spaghetti alla carbonara

Gli spaghetti alla carbonara, quelli buoni, quelli veri, quelli che trovi nelle migliori osterie di Roma e anche di più.

image

Pochi ingredienti giusti e alla fine non ci sarà più storia, provate a replicare questa ricetta e vedrete che non la lascerete più, senza presunzione ma dopo anni e anni di prove, con risultati dignitosi direi, questa qui, per me, è senza ombra di dubbio, la versione migliore.

Partendo dalla pasta suggerirei di utilizzare i vermicelli, io numero 10 della Garofolo, è importante la consistenza della pasta, comunque deve essere sempre scolata al dente, per come la vedo io al dente vuol dire al dentissimo.

Secondo punto, niente pancetta, come tutte le ricette della cucina romana, solo guanciale e della migliore qualità.

Uova freschissime ma soprattutto bandiamo il parmigiano, pecorino, solo pecorino romano, quello con il rivestimento nero, per capirci.

Pepe macinato al momento e mi raccomando, attenzione al sale, parsimonia perché tutti gli ingredienti per condire sono saporiti di loro.

Dopo questa lunga premessa possiamo passare ad elencare gli ingredienti necessari per 4 persone:

320 grammi di vermicelli, se vogliamo abbondare 400,

4 uova, uno per ogni commensale,

100 grammi di guanciale,

4 cucchiai abbondanti di pecorino,

sale qb,

pepe a piacere.

Mettiamo a bollire abbondante acqua salata al 50%.

Eliminiamo la cotenna dal guanciale, tagliamolo prima a fette e poi a striscioline, trasferiamolo in una padella e lasciamo andare, prima si scioglierà rilasciando il grasso necessario per condire gli spaghetti, poi diventerà croccante, questa operazione va iniziata quando buttiamo la pasta.

Battiamo le uova in un contenitore, saliamo leggermente e maciniamo un pizzico di pepe, aggiungiamo 2/3 del pecorino e cerchiamo di ottenere un composto liscio, più o meno.

carbonara

Scoliamo gli spaghetti, non perfettamente, rovesciamoli nella padella con il guanciale e saltiamoli con il fuoco ancora acceso.

Rovesciamo la pasta così condita nel contenitore con il composto di uova e mescoliamo velocemente, le uova non devono cuocere ma devono restare cremose, volendo svolgere questa operazione tenendo il contenitore sull’acqua di cottura bollente.

Impiattare velocemente, spolverare con il pecorino rimasto e con una macinata di pepe.

image

Se vi capiterà replicare questa ricetta degli spaghetti alla carbonara, fatemi sapere.

 

Precedente Teglia di patate e zucchine al forno Successivo Frittata gusto margherita

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.