Scorze di arancia candite

image

Quando ho preparato la marmellata di arance amare, ovviamente non trattate, dopo aver spremuto il succo ho tenuto da parte le bucce per utilizzarle in seguito.

Avendo tagliato le arance a meta’, con l’aiuto di un cucchiaino, ho rimosso i residui della polpa lasciando le calotte pulite.

Le ho fatte bollire per tre volte ricoperte di acqua per togliere l’eccesso di amaro dopo di che ho preparato una emulsione di acqua e zucchero in quantita’ uguale al peso delle scorze,esempio: 1 chilogrammo di scorze uguale quantita’ di zucchero e 1 litro di acqua.

Il tutto deve bollire per 30 minuti, si scolano le bucce, si fanno asciugare e si ripete l’operazione.

image
A questo punto l’asciugatura deve essere totale ma prima che asciughino completamente si possono rivestire di zucchero, invece se si desidera bagnarle nel cioccolato lo si deve fare quando saranno completamente asciutte.

Ovviamente se si preferisce si possono ridurre a listarelle piuttosto che lasciare le scorze intere.

Precedente Frittata con le zucchine aromatica Successivo Torta nua crema e cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.