Pesto di fave

image

La stagione delle fave è piuttosto breve, la produzione si concentra, praticamente nel mese di maggio, il mese delle scampagnate fuori porta dei romani, il primo maggio con l’immancabile fave e pecorino… e poi tutte le ricette possibili con questo legume ricco di proprietà e povero di grassi.

Se consumate fresche, le fave, sono un alimento dietetico e conservano intatte tutte le loro proprietà benefiche; si possono ovviamente anche cuocere e dare vita a splendide ricette che possono essere indifferentemente, primi piatti o contorni per carne e formaggi, ma comunque buone anche da sole.

Vorrei proporre il pesto di fave, bello da vedere e buonissimo, perfetto per condire la pasta o per preparare dei crostini dall’aspetto freschissimo.

L’utilizzo del pecorino nella preparazione del pesto è d’obbligo, ma se dovesse risultare troppo forte al proprio gusto, si può sostituire con il parmigiano o mischiare i due formaggi.

Io lo preparo così:

100 grammi di fave,

50 grammi di pecorino,

50 grammi di mandorle,

50 grammi di olio ev di oliva,

uno spicchio di aglio,

un pizzico di sale,

qualche foglia di menta.

image

Sgraniamo le fave, lessiamole per un paio di minuti e togliamo la pellicina.

image

Prendiamo tutti gli ingredienti, mi raccomando con il pecorino pochissimo sale, e frulliamo fino ad ottenere una bella crema, non deve essere necessariamente liscissima, anche un pochino rustica è buona.

image

Il pesto di fave è pronto, io oggi ci preparerò la pasta.

image

 

 

Precedente Pizza al formaggio e pomodori secchi Successivo Mousse di fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.