Passato di verdure

image
Mi viene ancora da sorridere nel pensare a quando mia madre mi costringeva a mangiare il minestrone, con la scusa che le verdure fanno bene, e io che facevo il giardinetto sul bordo del piatto e scansavo tutto quanto non fosse brodo.

Ad un certo punto, non so perché ha iniziato a passarlo e allora non ho avuto più scuse…. mi son dovuta rassegnare e mangiarlo.

Adesso, il passato di verdure, è uno dei miei piatti preferiti, lo preparo in estate, mangiato tiepido e in inverno, quasi bollente al punto di ustionarmi la bocca.

Naturalmente partiamo dal cuocere le verdure, che a seconda della stagione si riescono a reperire, non sto ad elencarle perchè poi ognuno aggiunge o elimina quelle che vuole.
image
Riduciamo a pezzi le verdure e facciamole bollire appena sfiorate dall’acqua.

Aggiungiamo sale qb e se vogliamo rafforzare il sapore un dado vegetale, io utilizzo cuore di brodo.

Appena cotte frulliamo tutto con il frullatore ad immersione, regoliamoci per la consistenza.

In un tegame scaldiamo due cucchiai di olio evo con una spicchio di aglio, togliamolo appena dorato e versiamo le verdure frullate.

Lasciamo insaporire per cinque minuti e serviamo con una spolverata di formaggio grattugiato e un filo di olio extravergine di oliva, io ho voluto aggiungere una chicca mischiando il formaggio grattugiato a due cucchiai di semi di sesamo.
image
Ovviamente la presenza dei crostini è d’obbligo.

Precedente Pancake Successivo Risotto allo zafferano, spinaci e grana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.