Melanzane a scapece sott’olio

image
Tra le tante preparazioni da tenere in dispensa per affrontare l’inverno, una che non deve mancare è quella delle melanzane a scapece sott’olio.

Bisogna spendere un pò di tempo ma vale la pena e quando serviremo le melanzane come contorno per una bella bistecca o come uno sfizioso antipasto, dentro di noi ci faremo i complimenti.

Ho ricavato due barattoli da 700 grammi con 4 melanzane piuttosto grandi, quelle viola tonde,
acqua e aceto in quantità 2 = 1,
olio per coprire le melanzane,
tre spicchi di aglio,
peperoncino a piacere,
sale qb.
image

Preferisco non aggiungere erbette nel barattolo, magari le aggiungo all’occorrenza, ho l’impressione che marciscano nel tempo, ovviamente se vengono consumate subito, prezzemolo piuttosto che menta oppure basilico a piacere.

Ho lavato le melanzane e private della parte estrema, le ho prima tagliate a fette dello spessore di un centimetro e oi ridotte a listarelle; le messe in un colapasta cosparse con un pugno di sale grosso, coperte con uno strofinaccio e con un peso sopra le ho lasciate riposare per 24 ore al fine di far perdere l’acqua in eccesso.
image
Le ho riprese e sciacquate.

Ho preparato la soluzione di acqua e aceto in quantità giusta per coprire le melanzane nella pentola, ho portato a ebollizione e le ho fatte cuocere per 2 minuti.

Le ho scolate e messe sulla spianatoia al sole ad asciugare, ci sono voluti tre giorni coperte per evitare l’invasione degli insetti; naturalmente la notte le ho portate dentro.
image
Una volta asciugate in un contenitore le rimestate nell’olio in modo che ogni listarella fosse bene unta.

Ho tritato l’aglio e il peperoncino e li ho aggiunti distribuendoli e facendo insaporire il tutto.
image

Ho riempito i barattoli pigiando un pò le melanzane, ho versato l’olio fino a coprire completamente, ho chiuso facendo formare il sottovuoto e via in dispensa…… fino a quando rimarranno.

Precedente Pomodori gratinati alle erbette Successivo Pizzoccheri piccanti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.