Melanzane a funghetto e pomodorini

image

Le melanzane, tra gli ortaggi più buoni e gettonati della stagione.

Cucinate in mille maniere e sempre graditissime, buonissime in tutte le salse.

Non credo ci sia molto ancora da aggiungere anche se a volte basta un piccolo particolare, un ingrediente in più per rendere una ricetta già buona di suo, un tantinello migliore, ovviamente dipende dal gusto di ognuno.

Sto approfittando ancora dei prodotti bio a cm zero, che in quanto a sapore e profumo la dicono da se.

Per quanto mi riguarda, nei limiti del possibile, cerco di cucinare con i prodotti di stagione, possibilmente di provenienza nazionale, sono fortunata perchè oltre al poco che riesco a produrre in proprio, vengo rifornita da persone a me molto vicine, che come me, condividono la stessa esigenza e mi riforniscono di questi prodotti.

Detto ciò, torniamo alle melanzane a funghetto e pomodorini, anche se non è che ci sia proprio tanto da dire.

Gli ingredienti, tanto per cominciare:

4 belle melanzane,

5 cucchiai di olio extravergine di oliva,

sale qb,

uno spicchio di aglio,

origano a piacere,

pomodorini, una ventina,

un pizzico di peperoncino opzionale.

Sbucciamo le melanzane e tagliamole a cubetti.

Se sono quelle di casa non serve seguire la procedura del sotto sale.

In una padella capiente facciamo scaldare l’olio e lasciamo imbiondire l’aglio che toglieremo subito, troppo confondibile con le melanzane per rischiare di lasciarlo.

Buttiamo le melanzane e lasciamole stufare dieci minuti, avendo l’accortezza di girarle spesso con un cucchiaio di legno.

Regoliamo di sale, aggiungiamo il peperoncino se vogliamo e le foglioline di origano.

A questo punto possiamo aggiungere i pomodorini.

Terminiamo la cottura, evitando che i cubetti di melanzane si sfaldino.

image

Con le melanzane a funghetto e pomodorini abbiamo a disposizione un contorno con i fiocchi, che distribuito su crostini di pane diventa un gustoso antipasto o finger food.

 

 

 

 

Precedente Pasta spinaci e formaggio Successivo Succo e polpa di pesca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.