Graffe con le patate

image

Le regine dei dolci fritti, la loro forma, lo zucchero che imbratta tutto, la faccia mentre si mangiano, lasciano scie dolci e allegre.

Buone, buone, buone; per il Carnevale e per tutto l’anno, le graffe con le patate.

Il procedimento è un pò lungo, visti i tempi di lievitazione ma ne vale la pena, sono straordinarie.

Gli ingredienti:

300 grammi di patate schiacciate,
300 grammi di farina,
3 uova,
100 grammi di margarina leggera,
100 grammi di zucchero per l’impasto più il necessario per cospargerle,
la scorza di un’arancia grattugiata,
un pizzico di sale,
lievito di birra un panetto da sciogliere in un goccio di latte,
olio di semi di girasole per friggere.

Facendo attenzione alla quantità di farina, che può variare a seconda della qualità delle patate e al fatto che le stesse dopo essere state lessate e schiacciate siano fredde, si possono impastare tutti gli ingredienti aggiungendo solo alla fine il lievito sciolto nel latte.

L’impasto dovrà risultare morbido e non appiccicoso.

Infariniamo la spianatoia e formiamo delle palline di pasta che schiacceremo formando un buco centrale.

Distribuiamo le ciambelle così ottenute su un piano e copriamole con una tovaglia per farle lievitare, ci vorrà un’ora circa.
image

prepariamo l’olio per friggere le graffe, caldo ma non bollente; se ben lievitate non impiegheranno molto a cuocere, quindi facciamo attenzione a girarle in tempo perchè non diventino troppo scure.

Sono anche belle, belle, belle!!!!

Precedente Il brodo Successivo Vellutata di zucca e carote

2 commenti su “Graffe con le patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.