Gelatina di uva nocciolata

image

Una gelatina buonissima, la gelatina di uva nocciolata, una gelatina super.

E’ stato sufficiente che uno dei ragazzi l’assaggiasse..sparita!
Con i formaggi, sul pane, con gli affettati.
L’hanno mangiata abbinata a tutto. Che soddisfazione pero’!

image

Due kg di uva da tavola,
1 kg di zucchero, sciroppo di limone, una mela,
Colla di pesce due confezioni,nocciole tritate.

Laviamo bene l’uva prima di staccare gli acini.
(Ho aggiunto un po’ di aceto nell’acqua e poi l’ho sciacquata bene).
La mettiamo a cuocere, passiamo al passa verdure e raccogliamo il succo.

Mandiamo avanti la cottura del succo d’uva con lo zucchero,
Aggiungiamo lo sciroppo di limone, la mela grattata, le nocciole e lasciamo cuocere per un’oretta.

Mettiamo a mollo la colla di pesce in acqua fredda per una decina di minuti,
Strizziamola e integriamola nel composto facendo cuocere ancora dieci minuti.

A questo punto ho suddiviso il composto, una parte negli stampini da utilizzare per la cena e il resto in vasi da conservare.

Riempiti i vasi con la gelatina bollente, chiusi e capovolti.

Quella negli stampini, una volta divenuta gelatinosa, capovolta nel piatto
E ricoperta di nocciole tritate con un cucchiaio di zucchero.

image

Precedente Carbonara di spaghetti alla chitarra Successivo gnocchi di patate con pesto e ricotta? ma dai!!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.