Friggitelli ammollicati

Uno dei miei contorni preferiti, che per me diventa piatto unico, o anche un antipasto speciale.

image

Adoro i friggitelli, e riesco a mangiarne una quantità industriale.

I friggitelli ammollicati è uno dei tanti modi di cucinare questa grazia della natura.

Si possono apportare delle modifiche, per quanto riguarda gli ingredienti, a seconda del proprio gusto,ma diciamo che le costanti sono i friggitelli 🙂 e il pangrattato.

Io li ho preparati così:

Friggitelli, 600 grammi,non piccoli,

Pangrattato, due cucchiai colmi

Pinoli, un cucchiaio,

Uvetta un cucchiaio,

Acciughe, facoltative, 3 filetti,

Prezzemolo,

Basilico,

Sale, qb,

un pizzico di peperoncino,

due cucchiai di pecorino grattugiato,

un cucchiaio di granella di pistacchio,

Olio extra-vergine di oliva, 4 cucchiai.

Laviamo i friggitelli e asciughiamoli, tagliamo la parte del gambo senza aprirli e priviamoli dei filamenti e i semini.

Mettiamo l’uvetta a rinvenire in un bicchiere di acqua tiepida.

image

In una padella facciamo scaldare l’olio con i filetti di acciuga, se lo desideriamo, disponiamo i friggitelli e lasciamoli cuocere, rigirandoli di tanto in tanto, ci vorranno, 10/15 minuti.

image

Incorporiamo al pangrattato la granella di pistacchio, il pecorino e il peperoncino.

Quando i friggitelli saranno quasi cotti, strizziamo l’uvetta e aggiungiamola, lasciamo insaporire e rovesciamo il composto di pangrattato cercando di distribuire il tutto omogeneamente.

image

Regoliamo di sale.

Lasciamo che si amalgami tutto x bene e spegniamo il fuoco.

Prepariamo un trito con basilico e prezzemolo e distribuiamolo sui friggitelli.

image

Ottimi caldi o tiepidi.

 

 

Precedente Insalata di riso Successivo Tonnarelli, fiori, zucchine, gamberetti e ricotta salata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.