Fettuccine con il sugo di zampetti

image
Della serie…. del maiale non si butta niente!

Avete mai provato a preparare il sugo con gli zampetti di maiale????? E’ un lavoro un pochino lungo ma ne vale la pena.

La cucina romana proviene da una tradizione di origine contadina che non buttava niente e sfruttava anche le parti meno pregiate degli animali che venivano allevati, come le interiora e le estremità.

Detto ciò, bisogna aggiungere che però ci sapevano fare e riuscivano a preparare un pasto luculliano con degli ingredienti che in alcuni casi venivano buttati via.

Torniamo agli zampetti, che ho trovato al negozio e ho pensato di replicare una delle ricette che preparava mia madre, le fettuccine con il sugo di zampetti.

Si comincia con il pulire gli zampetti, intanto bruciando tutte le setole eventualmente presenti, passandoli sulla fiamma del fornello.
image
Si lavano benissimo e si mettono a bollire in acqua con sedano, carota e cipolla, per un’ora circa.
image
Una volta lessati si disossano.

Adesso prepariamo per il sugo:
due cucchiai di olio extravergine di oliva,
carota, sedano e cipolla,
un pizzico di peperoncino,
mezzo bicchiere di vino bianco,
800 grammi di pomodoro che può essere passata o pelati,
500 grammi di fettuccine.

Preparare un trito con la cipolla, la carota e il sedano,soffriggere nell’olio far rosolare gli zampetti, versare il vino e sfumare.

Aggiungere il pomodoro, il peperoncino e far cuocere per un’ora circa.

Regolare di sale.

Cuocere le fettuccine, scolarle al dente e condirle con il sugo, opzionale l’aggiunta di formaggio grattugiato.

Servire fumanti.

Precedente Zuppa di legumi, cereali e funghi porcini Successivo Torta di mele e succo di arancia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.