Fagiolini corallo al pomodoro

Un contorno strepitoso, pieno di gusto, tanto che definirlo contorno è quasi riduttivo.

image

I fagiolini corallo al pomodoro è uno dei miei piatti preferiti, io non sono vegetariana, non amo la carne, la mangio raramente ma solo per una questione di gusto; amo le verdure in tutte le vesti ma i fagiolini corallo cucinati con il pomodoro mi mandano in estasi.

I fagiolini sono un pochino antipatici, da curare, però ne vale la pena e una volta trovato il sistema si riesce anche a velocizzare.

Inoltre la cottura in questo modo non prevede la lessatura quindi anche il tempo necessario per ottenere la consistenza giusta, non è proprio breve.

Ne vale la pena, giurin giurello, altro lato negativo…… la grande quantità di pane che si riesce a intingere nel sugo.

Se non vi ho fatto desistere con tutte le difficoltà che comporta cucinare i fagiolini corallo allora procediamo con gli ingredienti necessari.

Un chilogrammo di fagiolini corallo,

olio extravergine di oliva, abbondante,

pomodori maturi, 400 grammi circa,

sale a piacere,

peperoncino qb,

basilico a piacere,

uno spicchio di aglio.

Per prima cosa spuntare i fagiolini da entrambi i lati e lavarli bene.

image

In una padella molto capiente, fare dorare l?aglio con l’olio.

Lavare i pomodori, scottarli e togliere la buccia, se non da noia si può lasciare tranquillamente, tagliarli a pezzi e farli cuocere nell’olio,cinque minuti dopo aver tolto l’aglio e messo il peperoncino che si può omettere ma non è la stessa cosa.

A questo punto tuffiamo i fagiolini e lasciamo cuocere con il coperchio per almeno 40 minuti.

Facciamo attenzione che ci sia sempre una quantità di liquido abbondante, se così non fosse aggiungiamo dell’acqua calda.

Prima della cottura completa regolare di sale e sminuzzare delle foglie di basilico che andremo ad aggiungere ai fagiolini.

La cottura è veramente lunga, quando saranno cotti al punto giusto, i fagiolini assumeranno un altro colore, nel dubbio assaggiateli.

image

Sono ottimi caldi e anche tiepidi, non freddi di frigo.

 

Precedente Muffin al limone Successivo Pasta fredda mediterranea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.