Crostatine con farciture varie

image

Quando si parla di crostata c’è sempre il dubbio amletico di come farcirla, non sapendo cosa scegliere anzichè una crostata prepariamo tante crostatine con farciture varie, anche se poi il dubbio che subentra è quello di quale scegliere.

Queste crostatine nascono proprio così, ne ho assaggiato un pezzetto di ogni tipo, così ho risolto il problema.

Credo che la crostata sia uno dei dolci più gettonati se non il più gettonato, ma anche tra i più apprezzati, semplice e camaleontico.

Queste crostatine sono l’esempio tangibile di questa affermazione, doppiamente buone perchè oltre alla farcitura che si vede in superficie, nascondono un cuore goloso e morbido.

Il guscio di pasta frolla è stato riempito prima con un composto cremoso a base di panna, philadelphia, ricotta e mascarpone, cotte e poi farcite come vedete nella foto.

Questi gli ingredienti:

400 grammi di pasta frolla. qui la ricetta

per il ripieno:

100 grammi di panna fresca,

100 grammi mascarpone,

100 grammi di ricotta,

100 grammi philadelphia,

un uovo,

due cucchiai di zucchero,

un pizzico di sale.

Per la farcitura:

panna montata e lamponi,

marmellata di arancia,

confettura di more, qui la ricetta,

montiamo la panna e teniamola in frigo,

Amalgamiamo il mascarpone, la philaderphia e la ricotta.

Aggiungiamo lo zucchero, il sale e incorporiamo l’uovo, otteniamo una crema liscia.

Aggiungiamo la panna e incorporiamola con una spatola facendo attenzione a non smontarla.

La crema è pronta.

Rivestiamo le formine con la pasta frolla, versiamo il composto e livelliamo.

image

 

imageAccendiamo il forno, portiamo la temperatura a 180 gradi e cuociamo le crostatine per 15/20 minuti.

imageSforniamo e la sciamo raffreddare.

Decoriamo come più ci piace, ad esempio vi mostro quelle che ho preparato, con la panna montata e i lamponi, con la composta di more e con la marmellata di arancia.

image

Con queste crostatine non si fa mai cilecca.

 

 

Precedente Paccheri pomodoro e ricotta Successivo Pane alla curcuma e semi di papavero a lievitazione naturale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.