Crostata chiusa all’arancia

Va da se che dopo aver preparato la crema all’arancia, il passo successivo sia la realizzazione di un dolce che contempli ne la presenza tra gli ingredienti.

image

La crostata chiusa all’arancia è la materializzazione della necessità di utilizzare la crema, ovvero quella che non siamo riusciti a mangiare a cucchiaiate.

La crostata chiusa all’arancia, ottima per accompagnare il te del pomeriggio o come dessert per un fine pasto, fresca, semplice da preparare e buonissima, si può realizzare e conservare anche per due/tre giorni.

Prepariamo la pasta frolla, con la ricetta qui, dimezzando le quantità, per uno stampo 28.

La ricetta della crema all’arancia la trovate qui.

Ultimo ingrediente, dello zucchero a velo per spolverare la superficie.

Prendiamo lo stampo scelto, rivestiamolo con la metà della pasta frolla, versiamo la crema all’arancia e livelliamola.

image

Stendiamo il resto della frolla e copriamo la crostata sigillando la circonferenza.

image

Mettiamo in forno già a temperatura di 180°, facciamo cuocere per 40 minuti circa, regolarsi con il proprio forno, e sforniamo.

image

Lasciare raffreddare completamente prima di togliere la crostata dallo stampo, spolverare di zucchero a velo e solo allora tagliare e servire.

image

 

Precedente Gnocchi di farina di grano saraceno con crema di broccoli Successivo Pollo saporito al vino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.