Crema al mandarino

image

Ho preparato il liquore di mandarino utilizzando la buccia di questi frutti meravigliosi, ovviamente non ho pensato neanche per un attimo di buttare il resto.

Cosa ci faccio? La crema no!?

Per preparare una crema al mandarino dal sapore e il profumo inconfondibile dobbiamo ricavare il succo.

Con l’aiuto della centrifuga ne ho ricavato 500 ml,
inoltre:

3 tuorli,
120 grammi di zucchero,
50 grammi di farina di riso,
La buccia di un mandarino.

Con una frusta montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata, amalgamare bene e versare il succo cercando, con la frusta di rendere il composto liscio senza grumi; aggiungere i pezzi di buccia che toglieremo a cottura ultimata.

Far cuocere a fuoco basso, io ho utilizzato lo spargifiamma, mescolando spesso per non farla attaccare.

Deve appena arrivare a sobbollire, togliere le bucce, spegnere il fuoco e far raffreddare. Buona e preziosa.

Per l’utilizzo che ne faro’ ci devo pensare.

Precedente Polpettone al formaggio Successivo Castagnole con sorpresa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.