Cicoria di campo ripassata

image
Per poter capire la meraviglia di questa verdura bisognerebbe andare a raccoglierla nei campi in mezzo a tante varietà di erba che in questo periodo abbondano.

Intanto bisogna conoscerla e riconoscerla, una volta fatta però è qualcosa di sublime, sempre per chi, come me ama l’amaro di questa verdura.

Non sono andata a raccoglierla, non saprei riconoscerla e poi tra il tempo che manca e la schiena che duole…. beh! lasciamo stare.

Una signora, generosissima, direi, mi ha omaggiato di questo “tesoro”, quindi io mi sono limitata solo a sciacquarla e cuocerla.

image

L’ho, perciò, sciacquata bene e lessata in acqua; dopo averla cotta la si può lasciare in acqua qualche tempo di modo che possa perdere parte dell’amaro che la contraddistingue.

Per la preparazione della cicoria di campo ripassata a questo punto occorrono:
1 chilogrammo di cicoria già lessata,
abbondante olio evo,
peperoncino qb,
3 spicchi di aglio,
sale qb.

In una padella capiente fare scaldare l’olio con l’aglio schiacciato e il peproncino, tagliuzzare la cicoria e rovesciarla nell’olio, cuocere per dieci minuti, salare e continuare a ripassarla per ulteriori dieci minuti.

Può essere un contorno per la carne grigliata ma per me basta già da sola.

Precedente Mele annurche cotte Successivo Panna cotta in bicchiere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.