Castagnole della nonna

image

Mi ricordo ancora la frase di mia madre che anticipava l’azione:” facciamo dù castagnole và!”, Il tempo di dirlo e l’impasto quasi miracolosamente, era pronto, ma mica ne impastava un uovo, ne preparava una quantità che bastava per tutto il vicinato…. che festa!!

Sono anche io come lei, le cose… detto…fatte! che poi ci vuole veramente poco.

Questi sono gli ingredienti, semplicissimi, presenti nella credenza di tutte le cucine, anche quelle meno abbienti, mi riferisco sempre alle castagnole che faceva mia madre, oggi nonna e da qui le castagnole della nonna.

370 g di farina,
80 g di zucchero,

3 uova,
100 grammi di latte,
60 g di burro che prima era strutto,
1 cucchiaino da caffè di lievito vanigliato,
buccia di una arancia grattugiata,
zucchero a velo,
sale un pizzico,
olio per frittura.

image

Teniamo il burro fuori dal frigo, appena sarà morbido unirlo allo zucchero e con l’aiuto della frusta batterlo fino ad ottenere una crema,a parte battiamo le uova e aggiungiamo la buccia dell’arancia che andremo a incorporare al burro.

Aggiungiamo il sale e il latte.

Amalgamiamo bene, incorporiamo la farina e il lievito setacciati.

Prepariamo una pentola stretta di circonferenza e alta più di una padella e rovesciamo l’olio per tre dita di altezza, io utilizzo quello di semi di girasole,

image

Facciamo scaldare l’olio, provare con un pezzetto di pasta se è giusto, e con un cucchiaio prendiamo palline di pasta che metteremo a friggere.

Le vedremo girarsi nell’olio e cuocere uniformemente.

Ottenuto la doratura desiderata tiriamole via con na paletta forata e mettiamole ad asciugare su carta assorbente.

Trasferiamole in un vassoio e spolveriamole con abbondante zucchero a velo.

Precedente Pasta di arance Successivo Farinata di ceci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.