Cacio e pepe delicata, tre versioni

C’e’ solo l’imbarazzo della scelta.
Ho provato a modificare questa istituzione di ricetta, ho aggiunto un ingrediente e scelto tipi di pasta diversi, il risultato e’ sempre straordinario anche se non devo essere io a dirlo, vi invito a provare.

Le versioni sono tre, le illustro velocemente e lascio a voi la scelta.

Prima versione:

Tagliatelle cacio e pepe cremosissime.

image

400 grammi di tagliatelle fresche,
100 grammi di pecorino,
200 grammi di mascarpone,
Pepe bianco come piovesse,
3 cucchiai di olio evo.

In una padella capiente, dovra’ contenere le tagliatelle, scaldare tre cucchiai di olio e un mestolo di acqua di cottura, emulsionare fino al momento di scolare la pasta che verra versata nella padella, a parte sciogliere il mascarpone sempre con l’acqua di cottura e amalgamarlo con la pasta, cospargere di pecorino e se necessario aggiungere ancora acqua o pecorino se troppo liquido. Aggiungere il pepe appena macinato mescolare bene e impiattare caldissime spolverando ancora con pecorino e pepe.

Versione 2:

Riso cacio e pepe delicato.
image

400 grammi di riso carnaroli,
100 grammi di pecorino,
Pepe bianco,
80 grammi di philadelphia.

Il riso cacio e pepe, si tratta cuocere il riso in acqua sufficiente affinche’ non sia necessario scolarlo.

5 minuti prima della completa cottura iniziare a versare il pecorino, incorporare la fhiladelphia e completare la cottura sempre versando il pecorino. Aggiungere il pepe bianco che non deve cuocere e preparare i piatti guarnendo con i due ingredienti.

Versione tre:

Spaghetti alla chitarra cacio e pepe morbido.
image

400 grammi di spaghetti alla chitarra freschi,
100 grammi di pecorino,
Pepe nero abbondante,
80 grammi di philidelphia,
3 cucchiai di olio evo.

Come per le tagliatelle sostituendo il mascarpone con la philadelphia. Un particolare che modifica il sapore anche se sara’ sempre prevalente quello de l pecorino, solo un po’ ingentilito.

Precedente Torta sfoglia con crema di arance amare e mele Successivo Crostata con marmellata di mandarini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.