Brutti ma buoni

Più sono brutti e più sono buoni, ormai si conoscono perfettamente e non sono più neanche brutti, buoni però lo sono eccome..

image

I biscotti brutti ma buoni non sono altro che delle meringhe con l’aggiunta di granella di nocciole o di mandorle.

Oggi le prepariamo con quella di nocciole e volendo modificare il risultato finale si potrebbe aggiungere anche del cacao, ma questa è un’altra storia.

Dedichiamoci alla ricetta tradizionale e andiamo a procurarci gli ingredienti necessari.

4 albumi,

300 grammi di granella di nocciole,

300 grammi di zucchero,

due bustine di vanillina,

Separiamo gli albumi dai tuorli che in questa ricetta non serviranno, li ho utilizzati per preparare la crema pasticciera al limone per farcire il pandoro.

image

Montiamo gli albumi con le fruste elettriche, aggiungiamo lo zucchero e la vanillina, continuando a sbattere. Incorporiamo infine la granella di nocciole, amalgamando bene gli ingredienti.

image

Rovesciamo il composto ottenuto in una pentola di acciaio, cuociamo a fuoco dolce, mescolando continuamente fino a quando l’impasto non si sarà asciugato, mescolando con un lecca pentole, continuamente, evitando di farlo attaccare.

image

Tiriamo via l’impasto dal fuoco e con l’aiuto di due cucchiai, formiamo dei mucchietti irregolari sulla teglia che avremo provveduto a rivestire di carta forno.

image

Portiamo il forno alla temperatura di 170°, operazione da fare naturalmente prima, inforniamo i brutti ma buoni e lasciamoli cuociamo per circa 20 minuti.

I biscotti devono semplicemente asciugare, visto che la cottura è stata già fatta.

Sforniamo i biscotti e lasciamoli raffreddare perfettamente prima di toglierli dalla teglia.

image

Assolutamente necessario il raffreddamento completo previo distruzione dei biscotti.

Nel caso in cui si decidesse di realizzare la versione scura con l’aggiunta del cacao, basta aggiungerne due cucchiai setacciato, insieme allo zucchero, dopo aver montato i tuorli.

Il resto del procedimento è identico, cambierà il colore e ovviamente il sapore più cioccolatoso in quest’ultima versione.

 

Precedente Pollo saporito al vino Successivo Tris di cereali in giallo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.