Da meridionale quale sono adoro avere amici e parenti a casa per pranzi e cene, mi mette allegria avere la casa piena di gente e la tavola sempre apparecchiata, e credo sia un bell’insegnamento anche per i bambini educarli alla convivialità e la mia zuppa di vongole e fagioli è un piatto perfetto per arricchire la tavola.

DSC_2781
zuppa di vongole e fagioli

E’ di una semplicità imbarazzante e oltre ad essere un delizioso antipasto può anche sostituire completamente il primo piatto.

Se pensate di servirlo come antipasto le dosi basteranno anche per 6 persone e potete servirlo freddo (o tiepido), se invece come me lo servite come primo piatto andrà bene per 4 e potrete servirlo anche caldo.

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di vongole (veraci, arselle o lupini)

250 gr di fagioli cannellini lessi sgocciolati (anche confezionati)

mezza cipolla

mezza costa di sedano

mezza carota

olio extravergine d’oliva

uno spicchio d’aglio

peperoncino

gambo di prezzemolo (si, ho usato solo il gambo)

Preparazione

Per prima cosa occorre mettere in ammollo i frutti di mare con acqua e sale affinchè perdano l’eventuale sabbia contenuta.

In un tegame mettiamo un filo d’olio, la cipolla tritata finemente, il sedano affettato sottile e la carota a rondelle. Lasciamo soffriggere leggermente e aggiungiamo i fagioli sgocciolati e lavati accuratamente (se confezionati). Aggiungiamo un paio di bicchieri d’acqua, un pizzico di sale e lasciamo cuocere coperto per circa 10 minuti.

Mentre i legumi arrivano a cottura laviamo accuratamente i frutti di mare, scaldiamo un padella con aglio olio e peperoncino, aggiungiamo le vongole e copriamo con un coperchio.

Quando i nostri frutti di mare saranno completamente aperti spegniamo e torniamo alla zuppa, verifichiamo la consistenza, non dovrà essere troppo brodosa né asciutta, per dare una misura diciamo che il liquido dovrà essere appena sopra i fagioli, quindi se è troppo alziamo la fiamma e facciamo un po’ asciugare, se poco aggiungiamo quello che occorre, a questo punto uniamo le vongole, lasciamo insaporire qualche minuto e spegniamo.

Possiamo tenere in caldo la zuppa se vogliamo servirla tiepida, ma è ottima anche fredda (naturalmente a temperatura ambiente non fredda di frigo).

Io ho aggiunto il gambo di prezzemolo tagliato a coltello che dà un po’ di freschezza al piatto. Naturalmente il pane, possibilmente buono, non deve mancare a tavola.

Buon appetito

(Visited 457 times, 2 visits today)

Comments are closed.