Uva da conservare per la tavola di Natale

Grappoli_di_uva_vespaiola_in_appassimento_tradizionaleVespaiola grapes hung to dry in northern Italy (uva appesa ad asciugare in nord Italia)photo: Fabio Ingross palatepress.com

Uva da conservare per la tavola di Natale

Tradizione vuole che sulla tavola di Natale appaia qualche grappolo d’uva. Uva bianca (Victoria, Italia, Regina, Pizzutella). con chicchi ancora intatti ma leggermente appassiti e dal sapore dolce e intenso. E’ un “amuleto” particolare: uva autunnale conservata fino a dicembre.

Scegliere con cura i grappoli da conservare: grappoli voluminosi ma con i chicci non troppo fitti. Insieme con il grappolo verrà tagliato anche un pezzo di tralcio legnoso, della lunghezza di 15 cm. circa.

Togliere, al grappolo, il picciolo ed i chicchi non sani. In una stanza molto asciutta e ben aerata, stendere delle corde o dei fili di ferro e appendervi, a cavallo, i grappoli d’uva. L’uva, così appesa, perderà una parte di umidità ed i chicchi appassiranno, ma aumenteranno la dolcezza e l’ aroma.

Enciclopedia della donna 1965

Bijelo grozde.jpg

“Bijelo grozde” di Samir Budimčić – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 2.5 tramite Wikimedia Commons

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Il Brodo di giuggiole Successivo Menù per il PRANZO della VENDEMMIA delle famiglie nobiliari ravennati di inizio ’900 (Romagna)

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.