Pranzo per la Festa della Donna da Carolina e Marinella

In occasione dell’8 marzo Carolina e sua mamma Marinella, non si sono smentite ed hanno preparato un pranzo allegro e primaverile.

Un tè da Carolina

donna marinella carolina

tavola (2)segnaposto donna marinella carolinatavola.

.

.

.

In una nuvola giallo-mimosa, hanno servito in tavola tra l’altro:

Frittata con le erbe primaverili
Insalatona con erbe primaverili e carciofi crudi
Panini alle olive nere
Gelato Mimosa
Ananas e mandarini

frittata erbe primaverili (2)_tninsalata (4)_tnpane panini olive_tnt mimosa (2)_tn.

.

.

.

Frittata con le erbe primaverili

Insalatona con erbe primaverili e carciofi crudi

Panini alle olive nere

Gelato Mimosa

frutta donna marinella carolina pane donna marinella carolinasegnaposto (4)

.

.

.

.Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


 La Giornata internazionale della donna

(comunemente definita Festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922.

 

Nel settembre del 1944, si creò a Roma l’UDI, che prese l’iniziativa di celebrare, l’8 marzo 1945, la prima giornata della donna nelle zone dell’Italia libera. Con la fine della guerra, l’8 marzo 1946 fu celebrato in tutta l’Italia e vide la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo. Fino a gli anni settanta la ricorrenza continuò a non ottenere udienza nell’opinione pubblica finché in Italia apparve un fenomeno nuovo: il movimento femminista.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Gelato Mimosa senza gelatiera Successivo Crostata rustica con uova di quaglia e salsiccia

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.