Pici senesi con asparagi selvatici di pineta e cannolicchi

.

Lo sapevate che si può acquistare il pesce on line? Ebbene sì, io ho scoperto ilpescatoreonline.it, un nuovo e-commerce dove è possibile acquistare il pesce fresco direttamente dal mercato ittico di Milano con spedizione in tutta Italia.

.
Cannolicchi
cannolicchi 

Per il mio primo acquisto ho scelto i cannolicchi che ho usato per la ricetta. Questa mattina mi è arrivato un bel pacco bianco, elegante e molto curato, non solo esteticamente, ma anche a tutela del mantenimento della freschezza del contenuto.

Il prodotto era fresco, dato che i cannolicchi erano VIVI,  e quando li ho messi a spurgare hanno iniziato a soffiare e a schizzare acqua.

cannolicchi 4

La ricetta

.

Ho pensato di preparare questa  pasta perchè avevo gli asparagi selvatici appena raccolti in pineta e ho azzardato una unione insolita, che direi riuscita molto bene.

.

.

 Ingredienti e dosi per 4 persone

.

380 gr. di Pici di Siena¹ (oppure: Strozzapreti, Garganelli, Bigoli, Laganari, Bigoli, Caserecce), 1 kg. di cannolicchi², 20 asparagi selvatici (naturalmente vanno bene anche quelli coltivati, in questo caso ne bastano 10), 1 cipollina bianca, 10 pomodorini datterini (aggiungete un po’ di zucchero per attenuare l’aspro), un bicchiere di vino bianco secco, olio evo, prezzemolo, 3 fette di Lardo di Colonnata a dadini, Fumetto di pesce, sale e pepe.

Preparazione

.

Preparate i cannolicchi

  • Fateli spurgare per non meno di 3 ore. Aggiustateli dentro una pentola stretta ed alta e, per facilitare l’uscita della sabbia, metteteli in posizione eretta e con la estremità da cui esce il mollusco appoggiata sul fondo della pentola.
  • «Scolateli e metteteli in una casseruola; incoperchiate e ponete a fuoco; fate bollire qualche minuto finchè saranno tutti aperti. Togliete, allora, con la forchetta, i molluschi dai loro gusci e passateli, di mano in mano, in una catinella d’acqua (meglio se tiepida) per toglier così loro quel po’ di sabbia che, eventualmente, tenessero ancora aderente al corpo».
  • Tenete da parte 2 cannolicchi interi (mollusco e conchiglia) a persona per guarnire i piatti.

cannolicchi 1ta con cannolicchi e asparagita con cannolicchi e asparagi (2).

.

.

.

Preparate gli asparagi come spiegato qui

Quando cannolicchi e asparagi saranno pronti in una padella capiente, fate rosolare in olio il lardo, finchè avrà rilasciato il grasso. Aggiungete la cipolla tritata fine, i gambi di asparagi a pezzettini, i pomodorini a spicchi e mescolate.  Versate il vino e fatelo sfumare.  Condite con sale e pepe. Fate cuocere  per una decina di minuti, quindi aggiungete le punte di asparagi e i molluschi senza la conchiglia e tagliati a pezzetti. Proseguite la cottura del sugo aggiungendo qualche mestolo di fumetto.

 ta con cannolicchi e asparagi (3)ta con cannolicchi e asparagi (4)ta con cannolicchi e asparagi (5).

.

.

.

.In abbondante acqua salata, lessate i Pici, quindi scolateli al dente e versateli nella padella con il sugo di asparagi e cannolicchi. Fate saltare, o mescolate delicatamente, e lasciate insaporire per 2 minuti circa.

Servite i Pici guarniti con i 2 cannolicchi interi che avete tenuto da parte.

Vino

Verdicchio dei Colli di Jesi (Marche), Trebbiano di Romagna, Est Est Est (Lazio), Ischia bianco (Campania), Soave classico superiore (Veneto), Pouilly fumé (Francia)

  • Il Fumetto di pesce
  • ¹I pici sono un tipo di pasta fatta a mano, simili agli spaghetti, tipici della Toscana e della provincia di Viterbo dove sono chiamati umbrichelli. Una pasta simile è presente anche in Umbria (umbricelli, stringozzi). La loro ricetta è estremamente semplice: acqua, farina e pochissimo, se non nessuno, uovo. La preparazione consiste nell’ “appiciare”, cioè lavorare a mano la pasta fino a creare uno spaghetto lungo e corposo.
  • Il cannolicchio o cappalunga, è un mollusco bivalve. Vive in posizione verticale infossato nella sabbia ed è praticamente invisibile. Wikipedia.

ta con cannolicchi e asparagi (7)

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Fritto di carciofi alla besciamella della Petronilla Successivo Dolce pasquale della Petronilla

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.