Per un pranzo o una cena all’insegna della nostalgia, guarnite costolette e pollame con i Papillote

tacchno Papillote 6

Con il termine francese  Papillote (pron. papillot) si intende l’involucro di carta (oleata, di alluminio, da forno) usato per la preparazione dei cibi al cartoccio (en papillote).

Non solo, però, i Papillote sono anche quei “rotolini” di carta (oleata, di alluminio, da forno o bianca) con un lato tagliuzzato, che fino a qualche tempo fa si usavano per decorare l’osso, scoperto dalla carne, di costolette e carrè di agnello, di maiale, di vitello e delle cosce del pollame.

Infatti nei ricettari degli anni 60 spesso veniva suggerito di usarli per presentare certe pietanze. Per esempio, per servire agli ospiti il Prosciutto della Virginia glassato con ananas (Old-Fashioned Holiday Glazed Ham), dall’ Enciclopedia della donna 1965 viene consigliato: “Il prosciutto si porta sul vassoio con il manico (l’osso) guarnito con una “papillote” e affettato solo in parte”.

 carrè AGNELLO Papillote   

↑Papillote già pronti

Oggi non vengono molto usati, ma se volete una “operazione nostalgia” potete acquistarli già pronti, oppure divertitevi a farli voi. Di seguito trovate un esempio per realizzarli.

Papillote di carta d’alluminio e da forno

Occorrente
1 foglio di carta d’alluminio e 1 foglio di carta da forno, forbici, pinzatrice o nastro adesivo.

Papillote 2    Papillote 3    Papillote 4

Esecuzione

  1. Tagliate un rettangolo di carta da forno e un rettangolo di carta di alluminio delle stesse dimensione: per le misure regolatevi secondo l’osso che volete decorare (p. es. 10×5 o 20×10 ecc.).
  2. Sovrapponete un foglio sull’altro foglio.
  3. Piegateli a metà in orizzontale, dalla parte più lunga.
  4. Fate dei tagli regolari in un solo lato.
  5. Arrotolate a cilindro, magari aiutandovi con il manico di un cucchiaio di legno (come ho fatto io).
  6. Fermate il rotolino con la pinzatrice o con il nastro adesivo.

Fatto!

Papillote 5

tacchno Papillote 6

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Involtini di gamberoni e lardo di Colonnata con mozzarella Successivo Un rustico che si crede una Torta delle rose

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.