Baccalà con patate e funghi

I paesi principali di produzione del baccalà sono: Danimarca, Isole Faroe, Norvegia, Islanda e Canada. Il baccalà è elemento essenziale di molte cucine popolari, nelle quali il suo utilizzo si alterna a quello dello stoccafisso che è sempre merluzzo, ma conservato mediante essiccazione.

Tanto il baccalà quanto lo stoccafisso, per essere utilizzabili, hanno bisogno di una lunga immersione in acqua fredda, che provvede ad eliminare il sale per il primo e a restituire ai tessuti l’originale consistenza per il secondo.

Ingredienti e dosi

750 gr di baccalà, 400 gr di patate, sedano, carota, aglio, 1 cipolla piccola, prezzemolo, una manciata di funghi secchi, capperi, olio.

Preparazione

Bagnare il baccalà per almeno 24 h. Preparare un trito con le verdure. Far rinvenire i funghi. Bollire le patate e tagliarle a fette. Soffriggere il trito di verdure in olio, aggiungere le acciughe e i funghi pestati con i capperi. Tagliare il baccalà a pezzettoni quadrati ed infarinarli.

baccalà

Baccalà con patate e funghiBaccalà con patate e funghi (2) .

.

.

.

.In una teglia unta d’olio porre le fette di patata fino a coprirne il fondo. Sullo strato di patate distribuire le fette infarinate di baccalà. Versare sopra il sugo di verdure, funghi, acciughe.
Infornare a caldo e cuocere a fuoco moderato per 30 minuti circa. Grigliare per 5 minuti così da formare una crosticina dorata. Servire dal tegame di cottura.

Vino

Riesling Oltrepò Pavese (Lombardia), Trebbiano di Romagna, Corvo bianco (Sicilia, Cortese di Gavi (Liguria), Vermentino (Sardegna).

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Leggiadre Madonne et baldi Messeri, udite! Festa a tema in stile Medievale con menù Successivo Crauti alla pancetta

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.